Nextville - logo
 

Formazione sull'energia

Seminari IAFR


Milano, mercoledì 11 luglio 2012
ATAHOTEL Executive
Viale Don Luigi Sturzo 45


Gestire al meglio l’iter autorizzatorio IAFR
Lo slalom tra Linee guida nazionali e disposizioni regionali. Focus sulla PAS


scarica il .pdf  


Nel nuovo scenario delineato dalla crisi economica e dal naturale decrescere degli incentivi alle rinnovabili (acuito dalla crisi stessa), l'operatore che voglia agire con profitto nel settore deve poter padroneggiare gli strumenti autorizzatori. Questo al fine di indicare ai partner tempi e modi certi e garantire il rispetto di contratti e programmi: insomma, giungere in fondo ai progetti con i progetti realizzati.

• L’istituto dell’Autorizzazione Unica è attivo dal 2003, grazie al  Dlgs 387 che ha attuato in Italia la Direttiva europea  sulla promozione delle rinnovabili. Lo stesso decreto proponeva iter semplificati per alcune tipologie di impianti, facendoli ricadere nel regime di Denuncia di inizio attività (DIA) utilizzato in ambito edilizio.

• Da allora sono intervenute alcune disposizioni nazionali a integrazione dell’Autorizzazione unica, prima di tutte le Linee Guida nazionali del 2010.

• Inoltre, negli anni, si sono moltiplicate le norme che hanno variato l’impostazione e l’applicazione della DIA, divenuta dapprima SCIA (Segnalazione Certificata di inizio attività) e trasformata poi in PAS (Procedura Abilitativa Semplificata) dal recente Dlgs 28/2011.

• Nel frattempo, in applicazione delle Linee guida, sono intervenute numerose normative regionali, non sempre armoniche rispetto al dettato nazionale.

Il risultato di questo intreccio è un quadro complesso e non del tutto lineare dei percorsi autorizzatori esistenti a livello locale. In particolare l’istituto della PAS, solo apparentemente simile ai regimi precedenti, non appare chiaramente recepito e applicato, inducendo spesso confusione negli operatori.

Contenuti

Il seminario si propone di:

• sintetizzare e razionalizzare il mosaico normativo in tema di autorizzazioni;

• evidenziare i punti problematici tra regole nazionali e regionali, e i criteri per farvi fronte;

• individuare le soluzioni pratiche ai problemi di sviluppo di progetti già autorizzati o, nel caso del fotovoltaico, ammessi all'incentivazione sotto previgenti regimi normativi.


Metodo

Uno degli aspetti più specifici e premianti della nostra formula seminariale è la continua interazione, non solo con i docenti ma anche tra i partecipanti, che portano nel gruppo le esperienze derivate dai diversi ruoli giocati nella filiera (Enti preposti alle autorizzazioni, imprenditori, finanziatori, consulenti, tecnici, ecc). 
E proprio per consentire la massima rispondenza del seminario alle aspettative dei partecipanti, abbiamo introdotto la possibilità che ognuno indichi un tema di particolare interesse tra quelli previsti, o che formuli – in anticipo e per iscritto – uno specifico quesito.

Con i seguenti limiti: il quesito deve essere di interesse generale, sintetico e neutrale (privo cioè di dati sensibili o riservati). I relatori selezioneranno gli argomenti più idonei al contesto, eventualmente rispondendo privatamente alle domande.
I quesiti saranno ammessi solo per iscrizioni pervenute almeno 10 giorni prima della data del seminario, per consentire l’approfondimento e la preparazione delle risposte.
>> Per le modalità di invio, vedi Info invio quesiti 

 

Relatori

Francesco Arecco (Avvocato, Baker McKenzie, civilista e amministrativista in materia di ambiente ed energia. Coordinatore scientifico Formazione Rinnovabili Nextville)

Con l'intervento di Francesco Petrucci (Redazione normativa di Nextville)
e Vincenzo Dattola (consulente legale presso il dipartimento di diritto amministrativo di Crowe Horwath - Studio Associato Servizi Professionali Integrati, in materia di energia e fonti rinnovabili)


Programma della giornata

ore 9.30 Registrazione dei partecipanti
ore

10.00 Avvio dei lavori

Presentazione dei partecipanti e descrizione delle modalità operative.


Francesco Arecco

Il procedimento autorizzatorio degli IAFR
• Il procedimento delineato  per l'Autorizzazione Unica

• Il procedimento mediante Comunicazione al Comune oppure in PAS

• Le Linee guida nazionali  (Dm 10 settembre 2010)


Francesco Arecco e Francesco Petrucci

PAS versus  DIA e SCIA
• Il  “silenzio assenso” e la formazione del titolo autorizzatorio 

• Il destino degli impianti autorizzati mediante DIA, Permesso di Costruire, SCIA


Disposizioni per le singole fonti rinnovabili
• Le regole nazionali e le contraddizioni con le discipline regionali in materia


ore 13.00 Colazione di lavoro
ore 14.00 Ripresa dei lavori 

Francesco Arecco 

Peculiarità della PAS e confronto con l'AU
• Come si presenta una dichiarazione con il procedimento di PAS

• Novità del procedimento rispetto alla DIA
• Perché scegliere l'AU in luogo della PAS? Quali vantaggi in termini procedurali e di sicurezza del titolo entro il progetto

Dialogo con Vincenzo Dattola

ore 16.30 Domande e Brain storming
ore 17.30 Fine dei lavori

Iscrizione al seminario

Quota di iscrizione euro 350,00 + iva euro 73,50    totale euro 423,50

La quota comprende: materiale di supporto, attestato di partecipazione, colazione di lavoro.
Chiusura iscrizioni: 5 luglio 2012
Possibilità di porre domande per tramite email per chi si iscrive entro: 4 luglio 2012

Numero massimo partecipanti: 25 persone.

È possibile iscriversi on-line oppure attraverso accordi via mail con la Segreteria organizzativa
 

>> per informazioni e contatti

vai al carrello >

 

 

Sconti

è previsto lo sconto del 10% per:
• abbonati al servizio 'Osservatorio sulla normativa energetica' e 'Gestione incentivi' di Nextville
• iscrizioni multiple (più operatori della stessa struttura)
 Gli sconti non sono cumulabili.

vai al carrello >

 

 


Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google