Nextville - logo
 

Illuminazione

Uffici e negozi

La luce negli uffici e nei negozi: attenzione al comfort e al risparmio
Se nel settore residenziale i consumi per l’illuminazione incidono per il 10-15% sulla bolletta elettrica, nel terziario e nel commerciale in molti casi questa percentuale risulta superiore, arrivando anche al 20% e oltre.

 

Un’attenta progettazione illuminotecnica è resa necessaria non solo da motivazioni economiche, ma anche dalle necessità (variabili a seconda dell’utenza) di avere specifici standard di comfort visivo e di resa cromatica.

 

Illuminazione per uffici

 

Negli uffici, la qualità dell’illuminazione è un fattore di primaria importanza nel determinare il comfort ambientale.

 

Oltre alla giusta collocazione degli apparecchi di illuminazione, è fondamentale scegliere lampade con tonalità di colore “calde” o al più “neutre”, con temperatura di colore non superiore a 3-4.000 K. Inoltre, venendo normalmente utilizzati per molte ore al giorno, i sistemi di illuminazione all’interno degli uffici devono avere una lunga durata e scarse necessità di manutenzione.

 

Le lampade più utilizzate sono le fluorescenti tubolari, in grado di abbinare un’elevata efficienza luminosa ad una buona qualità della luce emessa.

 

Al posto dei tradizionali tubi fluorescenti T8 (diam. 26 mm), si consiglia l’utilizzo delle più efficienti T5 (diam. 16 mm). Queste ultime consentono, a parità di luce emessa, di ottenere risparmi anche del 30% rispetto alle T8, grazie anche all’utilizzo di alimentatori elettronici. Per quanto riguarda il tipo di rivestimento fluorescente interno, sono consigliate le fluorescenti tubolari “trifosforo”, caratterizzate da un indice di resa cromatica superiore a 80 e da una tonalità di colore "calda".

 

Nella maggior parte dei casi, le fluorescenti tubolari sono inserite all’interno di plafoniere a incasso, dotate di schermatura lamellare. Schermare la luce è indispensabile per evitare fenomeni di abbagliamento, particolarmente fastidiosi quando la luce va a riflettersi sui monitor dei personal computer.

 

 

 

Le fluorescenti tubolari non sono le uniche lampade utilizzabili negli uffici. Anche le fluorescenti compatte possono svolgere un ruolo analogo e altrettanto importante.

 

 

 

 

Per quanto riguarda le alogene, invece, vanno impiegate esclusivamente dove occorre avere una luce concentrata e nitida, come ad esempio sulle scrivanie.

 

I LED, infine, rappresentano una soluzione ancora poco diffusa; sono attesi comunque miglioramenti sul fronte dei costi e dell’efficienza luminosa, che consentiranno alle lampade a LED di avere un ruolo sempre più importante in tutti settori dell’illuminazione, uffici compresi.

 

Ulteriori risparmi possono derivare da un uso razionale dell’illuminazione: evitare di lasciare le luci accese quando non serve, dovrebbe essere la prima buona regola da applicare. Anche l'utilizzo di semplici sistemi di gestione e controllo, come ad esempio i sensori di presenza, può dare un aiuto nel contenimento degli sprechi energetici.
 
Illuminazione per negozi 

 

 

 

All’interno di un negozio, il sistema di illuminazione non è semplicemente un elemento tecnico tra i tanti, ma si configura come uno strumento capace di ridefinire gli spazi e di mettere in evidenza profili, forme e oggetti in maniera selettiva.

 

 

 

Una progettazione illuminotecnica particolarmente accurata è un requisito indispensabile in tutti quei casi in cui il prodotto deve essere presentato al pubblico nel modo migliore.

 

 

 

Le possibili soluzioni tecniche, quindi, devono rispondere non soltanto a esigenze strettamente legate al risparmio energetico, ma devono tener conto anche delle necessità dell’utenza in termini di qualità e quantità della luce e di eventuali effetti cromatici ricercati.

 

 

 

Le lampade fluorescenti, sia tubolari che fluorescenti compatte, sono una delle soluzioni più comuni. Si tratta infatti di tecnologie che, nei modelli più efficienti, sono in grado di abbinare efficienza luminosa, alta resa cromatica e un’elevata durata.

 

 

 

All’interno dei negozi sono molto utilizzate anche le lampade a incandescenza alogene. Sono l’ideale per avere una luce intensa e localizzata, anche mediante l’impiego di faretti direzionabili.

 

 

 

Nei negozi si ricorre sempre più frequentemente alle innovative lampade a LED. Tra i principali vantaggi, sono da annoverare le piccole dimensioni, la flessibilità impiantistica e la capacità di sviluppare un fascio di luce estremamente concentrato. Le dimensioni ridotte consentono di inserire faretti a scomparsa all’interno di pavimenti, mensole, soffitti, scaffali, ecc. Da ricordare anche che i LED sono disponibili in diversi colorazioni, in grado soddisfare le più svariate esigenze decorative e di lightning design

 
Infine, un vantaggio non secondario dei LED: non avendo raggi ultravioletti (come le alogene) né  infrarossi (come le fluorescenti), non rischiano di scolorire gli oggetti e non rovinano i tessuti. 
Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google