Nextville - logo
 

Incentivi FER 2016 (Dm 23 giugno 2016)

Il Dm sviluppo economico 23 giugno 2016: gli incentivi alle rinnovabili elettriche per gli anni 2016/2017

Con grande ritardo rispetto ai tempi preventivati, il 30 giugno 2016 è entrato in vigore il Dm Sviluppo economico 23 giugno 2016, che ha aggiornato la disciplina degli incentivi alle fonti rinnovabili elettriche, normata fino a quella data dal Dm 6 luglio 2012.

Prima di procedere nell'analisi dei contenuti del nuovo provvedimento, vi segnaliamo qui sotto le numerose casistiche che consentono e consentiranno di accedere agli incentivi sulla produzione di elettricità da rinnovabili sulla base delle tariffe e delle regole del Dm 6 luglio 2012 anzichè del Dm 23 giugno 2016.


A quali impianti si continuano ad applicare regole e tariffe del Dm 6 luglio 2012

Possono beneficiare delle tariffe incentivanti (e degli eventuali premi) del Dm 6 luglio 2012:

• gli impianti che presenteranno richiesta di accesso diretto agli incentivi ai sensi del Dm 23 giugno 2016,

• gli impianti che risulteranno ammessi in posizione utile al Registro del Dm 23 giugno 2016,

purché entrati in esercizio entro il 29 giugno 2017.

Nota bene: sono esclusi da tale possibilità gli impianti solari termodinamici e quelli aggiudicatari di Procedura d’Asta.

Possono inoltre continuare a richiedere l'accesso agli incentivi del Dm 6 luglio 2012:

• gli impianti entrati in esercizio tra il 31 maggio e il 29 giugno 2016 che abbiano presentato o presentino domanda di accesso diretto entro 30 giorni dalla data di entrata in esercizio;

• gli impianti iscritti in posizione utile nelle graduatorie delle Procedure d’Asta e Registro svolte ai sensi del Dm 6 luglio 2012, per i quali non siano decorsi i termini per l’entrata in esercizio.


I contenuti delle pagine

 Ecco una breve sintesi dei contenuti delle voci del menu di sinistra:

• Tempi, budget, accesso: le regole generali per l’accesso agli incentivi

• Accesso diretto:
quali impianti ne hanno diritto e con quali modalità;


• Registri:
quali impianti devono accedere tramite Registri e le regole preposte;


• Aste:
quali impianti devono accedere tramite Aste e le regole preposte;


• Tariffe:
l’impostazione delle "tariffe incentivanti base" e la logica che differenzia la quota incentivante dalla remunerazione dell’energia


• Ricostruzioni, potenziamenti,
rifacimenti, riattivazioni: le regole per l'attribuzione del Coefficiente di gradazione e le specifiche sui rifacimenti

• Focus Rifiuti:
(pagina in lavorazione)

• Focus Biomasse, biogas e bioliquidi: con l’approfondimento sui criteri di sostenibilità dei bioliquidi e sulle tipologie di prodotti e sottoprodotti che consentono di accedere all'incentivo

• Focus termodinamico: regole, budget, contingenti per il solare termodinamico, dopo l'abrogazione del previgente Dm 11 aprile 2008

• Cumulabilità: le possibilità di cumulare la tariffa incentivante con altri incentivi pubblici

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google