Nextville - logo
 

Nuovo Conto termico

Dm 16 febbraio 2016

I nuovi incentivi per l'efficienza energetica e le rinnovabili termiche: il Dm 16 febbraio 2016

Il cosiddetto "nuovo Conto termico" o "Conto termico 2.0" (Dm sviluppo economico 16 febbraio 2016), aggiorna a partire dal 31 maggio 2016 - data della sua entrata in vigore - il meccanismo del Conto termico precedentemente regolato dal Dm sviluppo economico 28 dicembre 2012.

Rimandiamo alla consultazione delle voci nel menu di sinistra per la descrizione analitica di ogni singolo intervento incentivabile e per ogni ulteriore approfondimento.

Ci limitiamo qui a segnalare solo alcune delle novità introdotte col nuovo Conto termico rispetto al sistema previgente:

• introduzione di 3 nuovi interventi agevolabili per le sole pubbliche amministrazioni: trasformazione in "edifici a energia quasi zero", sostituzione di sistemi per l’illuminazione con dispositivi efficienti, installazione di tecnologie di building automation e termoregolazione/contabilizzazione del calore;

• corresponsione dell'incentivo in un'unica rata per importi fino a 5mila euro (sia per i privati che per le amministrazioni pubbliche);

• innalzamento delle taglie massime incentivabili per pompe di calore elettriche, a gas, caldaie a biomassa e impianti solari termici;

• eliminazione dell'obbligo di iscrizione ai registri per pompe di calore elettriche o a gas e caldaie a biomassa di potenza termica superiore a 500 kW, che d’ora in avanti potranno quindi accedere direttamente all’incentivo;

• predisposizione di un catalogo di prodotti di mercato idonei e prequalificati per l’accesso al meccanismo, per i quali è prevista una procedura semi-automatica di riconoscimento (il catalogo è integrabile su richiesta degli operatori);

• possibilità di pagamento online e tramite carta di credito ad attestazione delle spese sostenute (in aggiunta alla fattura e al bonifico bancario/postale);

• aggiornamento del contratto tipo predisposto dall’Aeegsi, con termini di pagamento ridotti a 60 giorni da fine lavori rispetto ai 180 vigenti.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google