Nextville - logo
 

Detrazioni fiscali

Le prime facilitazioni fiscali per interventi sugli edifici esistenti sono state introdotte alla fine degli anni 90, per promuovere le opere di ristrutturazione e risanamento dei singoli appartamenti e degli immobili condominiali.

La detrazione 50% per le ristrutturazioni

Il Dl 22 giugno 2012 n. 83, convertito in Legge 134/2012, ha cambiato il meccanismo dell’incentivazione alle ristrutturazioni degli edifici.
A partire dal 26 giugno 2012, la percentuale del 36% per le ristrutturazioni è aumentata al 50% e l’importo massimo di spesa per ogni unità abitativa è salito da 48.000 a 96.000 euro. Queste condizioni dovevano scadere nel giugno 2013, ma il Dl 4 giugno 2013, n. 63 (convertito con modifiche in Legge 90/2013), ha aggiunto sei mesi di tempo (31 dicembre 2013) alla scadenza naturale. La Legge di Stabilità 2014 aveva ulteriormente prorogato la detrazione, confermando il 50% per tutto il 2014 e prevedendo percentuali decrescenti negli anni successivi (il 40% nel 2015 e il ritorno al 36% dal 1° gennaio 2016). La Legge di Stabilità 2015 ha di nuovo cambiato le carte in tavola, prorogando per tutto il 2015 sia il 50% per le ristrutturazioni che il 65% per interventi antisismici. Anche la scadenza del Bonus mobili ed elettrodomestici è stato posticipata di un anno, al 31 dicembre 2015. Un'ulteriore proroga di un anno (al 31 dicembre 2016) è stata decisa con la Legge di Stabilità 2016,  per il 50% per le ristrutturazioni, per il 65% per interventi antisismici e anche per il Bonus mobili ed elettrodomestici, con l'introduzione di un'altra tipologia di Bonus mobili per le giovani coppie.

Infine, la Legge di Bilancio 2017 (Legge 232/2016) ha previsto:

• la proroga di un anno (al 31 dicembre 2017) delle detrazioni 50% per le ristrutturazioni;

• la modifica delle detrazioni per interventi antisismici, ribassata dal 65% al 50% per i casi base, ma innalzabile fino al 70% e all'80% per casi specifici (le nuove regole valgono dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021);

• la proroga di un anno (al 31 dicembre 2017) del Bonus mobili ed elettrodomestici (proroga che invece non è stata prevista per il Bonus mobili per le giovani coppie).

>> si veda la voce Detrazioni 50% (ex 36%) nel menu di sinistra


La detrazione 65% (ex 55%) per l'efficientamento

Dal gennaio 2007 è attivo un meccanismo analogo, che premia numerosi interventi di efficientamento energetico degli edifici con la detrazione 55%, che negli ultimi anni è stata più volte prorogata, seppure con alcune modifiche.
Il Dl 4 giugno 2013, n. 63 (convertito con modifiche in Legge 90/2013) ha aumentato la percentuale detraibile dal 55% al 65%. Inoltre, è stata prevista un'ennesima proroga, al 31 dicembre 2013 (30 giugno 2014 per i condomini).
La Legge di Stabilità 2014 aveva ulteriormente prorogato la detrazione, confermando il 65% per tutto il 2014 e prevedendo un abbassamento della percentuale al 50% nel 2015. Invece la Legge di Stabilità 2015 ha di nuovo cambiato le carte in tavola, prorogando per tutto il 2015 il 65%, estendendolo inoltre a due nuove tipologie di interventi finora esclusi: caldaie a biomasse e schermature solari. Un'ulteriore proroga di un anno (al 31 dicembre 2016) è stata decisa con la Legge di Stabilità 2016, con l'introduzione di alcune significative novità.

Infine, la Legge di Bilancio 2017 (Legge 232/2016) ha previsto:

• la proroga di un anno (al 31 dicembre 2017) delle detrazioni 65% per efficientamento energetico, comprese schermature solari e generatori di calore a biomasse;

l'introduzione di nuove percentuali detraibili (70% e 75%) per gli interventi di efficienza energetica realizzati sulle parti comuni degli edifici condominiali, che rispettano determinati standard prestazionali, con la possibilità di effettuare la cosiddetta "cessione del credito" per questo tipo di interventi ((le nuove regole valgono dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021)

• la proroga di un anno (al 31 dicembre 2017) del Bonus mobili ed elettrodomestici (proroga che invece non è stata prevista per il Bonus mobili per le giovani coppie).

>> si veda la voce Detrazioni 65% (ex 55%) nel menu di sinistra

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google