Nextville - logo

News e articoli

18 Marzo 2013
Fotovoltaico, nel 2013 la Cina sorpasserą la Germania
(Emiliano Angelelli)

Secondo una ricerca effettuata da Solarbuzz, e intitolata "Marketbuzz 2013", nell'anno in corso la domanda mondiale di solare fotovoltaico aumenterą di 2 gigawatt passando da 29 a 31 gigawatt totali.

Rispetto al 2012 la crescita della domanda sarà del 7%, rispetto al +5% fatto registrare nel confronto 2011-2012. Si tratta di un segnale importante, visto che l'anno scorso, per la prima volta da più di dieci anni a questa parte, la crescita era scesa drasticamente sotto il 10%. Questa risalita sarà capeggiata dall'Asia, con Cina, India e Giappone in testa.

Per la prima nella storia del fotovoltaico la Cina sorpasserà la Germania e diventerà leader mondiale nell'acquisto di fotovoltaico. Il ruolo dell'Europa sarà progressivamente ridimensionato e nel 2013, altrà novità assoluta, il Vecchio Continente avrà meno della metà della fetta della torta: 12 GW rispetto ai 29 totali. Un declino del 26% rispetto al 2012 e un fatto degno di nota se si considera che nel 2012 la percentuale si attestava al 60%, mentre nel 2011 e nel 2010 era rispettivamente 68% e 82%.



La riduzione degli incentivi è la causa principale della diminuzione percentuale dell'Europa, che inizierà ad essere incalzata dall'area regionale Asia-Pacifico, la quale grazie alla crescita sostanziale dei suoi tre paesi principali (Cina, India e Giappone), arriverà a quota 11 GW, per un crescita complessiva superiore al 50%. Grossi passi in avanti sono previsti anche per i paesi emergenti (Medioriente, Africa, America Latina, Sudest Asiatico e Caraibi), che nel 2013 avranno una percentuale totale dell'8%, mentre a partire dal 2014 la crescita inizierà a farsi sentire in modo consistente, con un raddoppio del mercato previsto per il 2017, guidato da Sudafrica, Arabia Saudita, Thailandia, Israele e Messico.

Secondo Solarbuzz, a partire da quest'anno si inizieranno a vedere dei miglioramenti nel mercato che consentiranno al fotovoltaico di tornare ad attestarsi su crescite a due cifre. I prezzi di installazione, infatti, continueranno a diminuire e il fotovoltaico inizierà a diventare competitivo anche in quelle regioni con tariffe dell'elettricità elevate o che presentano scarsità di rifornimento.

Nel 2013 il mercato delle installazioni sarà dominato dagli impianti a terra, che rappresenteranno il 45% della domanda, a causa di politiche, presenti in molti paesi, che tendono a favorire lo sviluppo di impianti del genere. Il mercato residenziale invece, e quindi l'integrazione architettonica del fotovoltaico, rimarranno al di sopra del 20% anche grazie alla forte spinta in questo senso data da paesi come Giappone, Germania, Australia, Italia e Gran Bretagna, ai quali si dovrà circa tre quarti di tutte le nuove installazioni di questa tipologia.

Per rimanere aggiornati sulle novità di Nextville vi invitiamo a iscrivervi alla nostra newsletter quindicinale gratuita. Iscriviti qui.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google