Nextville - logo
News e articoli
14 Febbraio 2014

Piemonte, novitÓ in materia di Certificazione energetica

(Maria Antonietta Giffoni)

La Giunta regionale piemonteste ha provveduto a recepire le ultime novitÓ normative introdotte in materia di certificazione energetica degli edifici.

Con la Delibera della Giunta regionale del 4 febbraio 2014, n. 17-7073, il Piemonte ha aggiornato la disciplina sulla certificazione energetica in materia di attestati e accreditamento certificatori.

Dall'ACE all'APE anche in Piemonte

Con il Decreto legge 4 giugno 2013, n. 63 il Governo ha recepito la Direttiva 2010/31/Ue sulla prestazione energetica in edilizia, anche nota come Direttiva EPBD 2 (Energy Performance of Buildings Directive), che abroga e sostituisce la Direttiva 2002/91/Ce. Il decreto, entrato in vigore il 5 giugno scorso, modifica il Decreto legislativo 192/2005 (per maggiori informazioni vedi Riferimenti).

Con il nuovo decreto è cambiata la denominazione del certificato energetico degli edifici: dal 5 giugno 2013, in fase di certificazione energetica degli edifici, non dovrà essere più prodotto l'Attestato di Certificazione Energetica (ACE), ma l'Attestato di Prestazione Energetica (APE).

>> Per conoscere nel dettaglio le nuove disposizioni nazionali, vedi Riferimenti

Intervenendo a modificare la Dgr n. 43-11965/2009, la nuova Delibera regionale ha disposto che anche in Piemonte l'Attestato di Certificazione Energetica cambi nome e diventi Attestato di Prestazione Energetica. Nel comtempo, la medesima Delibera ha dato mandato alla Direzione Innovazione Ricerca Università e Sviluppo Energetico Sostenibile di adottare gli atti necessari affinché il sistema informativo certificazione energetica degli edifici (SICEE) sia adeguato nel più breve tempo possibile.

>> Per conoscere nel dettaglio le disposizioni regionali, vedi Riferimenti

Accreditamento certificatori

Il Dlgs 192/2005, che ha introdotto la certificazione energetica degli edifici in Italia, prevedeva l’emanazione di diversi provvedimenti attuativi tra cui il regolamento con i criteri per l'accreditamento degli esperti cui affidare la certificazione energetica degli edifici. Tali criteri sono stati pubblicati solo nel luglio del 2013, con il Dpr 16 aprile 2013, n. 75.

>> Per conoscere nel dettaglio i requisiti per diventare certificatore previsti dalla normativa nazionale, vedi Riferimenti.

Con la nuova delibera, la Giunta regionale si adegua alla normativa nazionale, disponendo che i criteri di accreditamento per i certificatori energetici siano quelli "dettati dal Dpr 75/2013 in sede di accreditamento dei corsi di formazione per i tecnici a cui è demandata l’attività di valutazione della prestazione energetica degli edifici".

>> Per conoscere nel dettaglio le disposizioni regionali, vedi Riferimenti

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google