Nextville - logo

News e articoli

24 Giugno 2014

Da oggi in vigore la nuova tassazione sulle agroenergie

(Filippo Franchetto)

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge di conversione 23 giugno 2014 n. 89, da oggi 24 giugno sono in vigore le novitÓ ľ con modifiche - del Dl 66/2014 relative al regime fiscale delle fonti fotovoltaiche e agroforestali.

Ricordiamo che il Decreto bonus Irpef (Decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66), con l’articolo 22 comma 1 è intervenuto sulla fiscalità delle agroenergie, introducendo un coefficiente di redditività del 25% su produzione e cessione di energia elettrica e termica da fotovoltaico e da rinnovabili agroforestali. Fino all’arrivo del Dl 66/2014, tali attività venivano considerate "connesse" alla produzione di reddito agrario, se questo risultava prevalente, venendo quindi ricomprese nel reddito forfetario e semplificato in base alle tariffe d'estimo catastali e non sottoposte al regime di tassazione analitico (costi e ricavi d’esercizio).

Le forti contestazioni al decreto legge da parte delle associazioni di settore hanno portato, nella fase di conversione in legge n. 89/2014, in vigore da oggi, all’introduzione di un emendamento parzialmente migliorativo. La versione definitiva della norma stabilisce infatti che a partire dal periodo di imposta del 2015 (anziché 2014, come nella versione originaria), agli imprenditori agricoli  - persone fisiche, società di persone e società cooperative - che producono energia si applichi il coefficiente del 25% e cessi definitivamente l’applicazione del reddito catastale.

Per l’anno 2014 è prevista una soluzione transitoria, con l’introduzione di una franchigia al di sotto della quale l’attività di produzione di energia viene considerata ancora produttiva di reddito agrario e a cui non si applica quindi il coefficiente di redditività del 25%.

I limiti di franchigia sono:

• produzione e cessione fino a 2.400.000 kWh annui per le rinnovabili agroforestali;

• produzione e cessione fino a 260.000 kWh annui per il fotovoltaico.

Per i corrispettivi che superano la franchigia, scatta in ogni caso l'applicazione del coefficiente di redditività del 25%.

Per ulteriori approfondimenti, consigliamo di consultare la nostra pagina dedicata alla fiscalità degli imprenditori agricoli.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google