Nextville - logo

News e articoli

26 Giugno 2015

Certificati Bianchi, in consultazione modifiche alle regole del mercato

(Maria Antonietta Giffoni)

Il Gestore dei mercati energetici ha pubblicato un documento di consultazione con una proposta di modifica alle regole del Mercato dei Titoli di Efficienza Energetica.

Il documento di consultazione n. 2/2015 propone di modificare il mercato dei TEE, introducendo la figura della controparte centrale delle negoziazioni.

Secondo quanto definito dalla Banca d'Italia "la controparte centrale è il soggetto che, in una transazione, si interpone tra due contraenti evitando che questi siano esposti al rischio di inadempienza della propria controparte contrattuale e garantendo il buon fine dell’operazione. La controparte centrale si tutela dal conseguente rischio assunto raccogliendo garanzie (in titoli e contante, cc.dd. margini) commisurate al valore dei contratti garantiti e al rischio inerente. Il servizio di controparte centrale può essere esercitato, oltre che sui mercati che prevedono espressamente tale servizio, anche in riferimento a transazioni condotte fuori dai mercati regolamentati (c.d. transazioni over the counter – OTC)".

Il ruolo di controparte centrale sarebbe assunto dal GME stesso, divenendo così l’unica controparte negoziale degli scambi conclusi dagli operatori di mercato e, pertanto, il soggetto che:

• fatturerebbe ad ogni operatore proprio debitore, il giorno lavorativo successivo alla sessione di riferimento, gli importi relativi alle transazioni concluse in acquisto dall’operatore stesso;

• comunicherebbe ad ogni operatore proprio creditore, il giorno stesso della sessione di riferimento, gli importi relativi alle transazioni concluse in vendita dall’operatore stesso, per ricevere la corrispondente fattura entro i due giorni lavorativi successivi.

Secondo il GME, l'introduzione di tale modifica eliminerebbe "il rischio esistente in capo agli operatori di effettuare transazioni con controparti che nelle attività successive alla conclusione delle negoziazioni dovessero rendersi inadempienti nell’espletamento degli adempimenti operativi e amministrativi connessi all’attività di trading".

La consultazione si chiude il 13 luglio 2015. I soggetti interessati possono inviare le proprie osservazioni, per iscritto, al GME – Relazioni Istituzionali e Comunicazione, con una delle seguenti modalità:

• e-mail: info@mercatoelettrico.org

• fax: 06.8012-4524

• posta: Gestore dei mercati energetici S.p.A.
             Viale Maresciallo Pilsudski, 122-124
             00197 – Roma

Attenzione: il GME precisa che "i soggetti che intendono salvaguardare la riservatezza o la segretezza, in tutto o in parte, della documentazione inviata sono tenuti a indicare quali parti della propria documentazione sono da considerare riservate".

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google