Nextville - logo

News e articoli

25 Settembre 2015

Efficienza energetica, standardizzare i progetti per aumentare la fiducia degli investitori

(Maria Antonietta Giffoni)

Questo l'obiettivo dell'iniziativa di ICP Europa, che ha messo in consultazione due protocolli volti a semplificare lo sviluppo dei progetti di efficientamento energetico e aumentare l'affidabilitą dei risparmi conseguibili.

Nonostante gli obblighi europei di risparmio energetico, il mercato dell’efficienza stenta a decollare. Mentre la produzione di energia da fonti rinnovabili si è sviluppata al punto di mutare la fisionomia del mercato elettrico in molti Paesi, gli interventi finora realizzati per rendere più efficienti edifici, processi industriali e trasporti non hanno contribuito alla trasformazione di nessun settore economico.
Secondo il Rapporto Annuale Efficienza Energetica 2015 redatto dall’Enea, "la maggior parte degli investimenti economicamente validi in efficienza energetica rimarrà irrealizzato" a causa delle numerose barriere, essenzialmente di tipo finanziario.

Eppure negli ultimi anni Governi, Regioni e persino istituti finanziari hanno messo a disposizione numerosi finanziamenti per l'efficienza energetica.

La Banca europea per gli investimenti (BEI) ha stanziato 2,1 miliardi di euro per progetti di efficienza energetica; nei singoli Paesi, la Banca di investimento pubblico tedesca, KfW, ha messo a disposizione 16 miliardi di euro nel 2013; in Francia, la Caisse des Dépôts ne ha stanziati 453 milioni di euro nel 2012 e nel Regno Unito la Green Investment Bank ne ha messi a disposizione 181 milioni.
In Malesia, nel Sud Africa, in Australia, in Giappone, negli Emirati Arabi Uniti, nel Regno Unito e negli Stati Uniti sono stati istituite numerose banche di investimento cosiddette "verdi" e che hanno l'efficienza energetica tra i loro target. Esistono, inoltre, decine di fondi per l'efficienza energetica a livello nazionale e regionale in tutta Europa.

Nonostante ciò rimane la difficoltà di reperire fondi per realizzare gli interventi! Perchè? Spesso per via del fatto che i progetti sono scarsamente bancabili; e una delle principali cause di ciò è la difficoltà di dimostrare quanto siano affidabili i risparmi conseguibili dai progetti stessi. Risultato: gli investitori non si fidano.

Per superare questi ostacoli è nato l'Investor Confidenc Project (ICP), finanziato dal Programma Quadro europeo per la Ricerca e l'Innovazione, Horizon 2020. Il suo obiettivo è quello di creare dei progetti di efficientamento standard, semplificandone le procedure e aumentandone l'affidabilità dei risparmi conseguibili.
L'intenzione di ICP Europa è quella di creare un mercato di progetti di efficienza energetica standardizzati, che possono essere anche aggregati e scambiati dagli investitori sui mercati secondari, in forma di prestiti ipotecari o singoli titoli garantiti da attività.

Attualmente, ICP sta sviluppando due protocolli:

• uno dedicato a progetti di riqualificazione energetica di edifici esistenti del settore terziario, con un costo superiore a 1 milione di euro;

• e un altro dedicato ai medesimi edifici, ma con costi di progetto inferiori a 1 milione di euro.

Le bozze dei protocolli sono state messe on-line da ICP utilizzando la piattaforma Google Docs per consentire a tutti i soggetti interessati di inviare osservazioni e commenti. Per partecipare alla consultazione pubblica non occorre avere un account google; basta semplicemente collegarsi al link riportato nel sito dell'ICP. Per maggiori informazioni, vedi i Riferimenti in basso.

La consultazione si chiude il 2 ottobre 2015.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google