Nextville - logo

News e articoli

8 Ottobre 2015
Piemonte, in vigore linee guida per utilizzo agronomico del digestato
(Redazione Nextville)

Grazie alla Dgr n. 23-2193 del 5 ottobre 2015, in Piemonte sarą ora pił facile individuare le caratteristiche del digestato quale sottoprodotto, ai fini della sua utilizzazione in agricoltura.

Ricordiamo che il digestato è quel materiale residuato dal processo di biodigestione e che, a seconda delle caratteristiche che possiede, può essere assimilato a un refluo zootecnico, considerato un sottoprodotto o un rifiuto. E affinché il digestato possa essere qualificato come sottoprodotto, è necessario che rispetti tutti i requisiti previsti dall'articolo 184 bis, comma 1 del Dlgs 152/2006, la cui sussistenza deve essere verificata in fase di autorizzazione dell’impianto.

Le nuove linee guida aiuteranno quindi le Province piemontesi – enti competenti in Regione al rilascio dell’autorizzazione unica per impianti FER – nella corretta e uniforme applicazione della norma nazionale, grazie all'introduzione di parametri di riferimento che consentono di individuare le caratteristiche che deve possedere il digestato per essere classificato come sottoprodotto e per essere impiegato in agricoltura.

Per ogni ulteriore approfondimento sull'argomento, rimandiamo alla consultazione della norma e anche alle pagine dedicate all'autorizzazione unica del nostro Dossier Regione Piemonte, sempre aggiornato alle più recenti novità normative.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google