Nextville - logo
News e articoli
15 Gennaio 2016

Prestazione energetica degli edifici, in arrivo la norma per il calcolo dinamico

(Maria Antonietta Giffoni)

L'ISO e il CEN stanno lavorando al progetto di norma prEN ISO 52017-1 relativo al calcolo del bilancio termico degli edifici, in grado di apprezzare debitamente gli effetti delle variazioni climatiche rilevabili nell'arco delle 24 ore (regime dinamico).

Lo si apprende da un articolo pubblicato nell'ultimo numero della rivista "Energia e dintorni" del Comitato termotecnico italiano (CTI).

Il progetto di norma permetterà di calcolare l'andamento orario della temperatura interna e di determinare i carichi di progetto per il riscaldamento e il raffrescamento degli edifici.

Secondo Giovanni Murano, autore dell'articolo e membro del CTI, sebbene "uno strumento dettagliato di simulazione dinamica possa essere considerato un metodo di riferimento adeguato alternativo al metodo stazionario, nella pratica tale strumento introduce parecchie alternative di scelta, dettagli e complessità tali da rendere difficile il suo utilizzo come strumento di riferimento per un calcolo standard della prestazione termica degli edifici (asset rating) finalizzato ad un utilizzo nel contesto di regolamenti edilizi (per la richiesta ad esempio del permesso di costruire, la certificazione o la qualificazione degli edifici, ecc…) ove la riproducibilità e la trasparenza sono aspetti fondamentali di qualità".

Non così per il metodo proposto dal progetto di norma: alcune semplificazioni permetteranno "di eludere una serie di limitazioni, senza tuttavia aggiungere complessità significative per l’utente finale che svolge i calcoli. Tale metodo di riferimento si configura essere sufficientemente equo e robusto ma anche accessibile, affidabile, verificabile, trasparente e riproducibile".

Le semplificazioni previste sono le seguenti:

• il passo temporale minimo (time step) di un’ora,
• la temperatura nell’ambiente o nella zona uniforme;
• superfici nell’ambiente o nella zona isoterme;
• proprietà termofisiche dei materiali che compongono l’ambiente o la zona indipendenti dal tempo;
• la conduzione di calore attraverso gli elementi presenti nell’ambiente o nella zona viene considerato monodimensionale;
• la radiazione solare all’interno dell’ambiente è uniformemente distribuita e indipendente dal tempo;
• la temperatura operativa è determinata come la media tra la temperatura interna dell’aria e la temperatura superficiale media.

Il progetto di norma, non appena sarà pubblicato, sostituirà la norma EN 13790:2008, dove è già presente un metodo di calcolo orario, ma semplificato. Il metodo di calcolo introdotto dal progetto di norma prEN ISO 52016-1 è una versione migliorata di tale metodo.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google