Nextville - logo

News e articoli

29 Febbraio 2016
Il Milleproroghe Ŕ legge: le principali misure in materia di energia
(Redazione Nextville)

Entra in vigore la legge 25 febbraio 2016 n. 21, di conversione in legge del Dl 210/2015 (Milleproroghe 2016). Diverse le novitÓ riguardanti i settori delle energie rinnovabili e dell'efficienza energetica.

In particolare, segnaliamo qui di seguito alcune tra le disposizioni più interessanti:

Formazione installatori impianti FER. Viene prorogato al 31 dicembre 2016 l’obbligo per le Regioni di introdurre corsi di formazione per gli installatori di impianti a fonti rinnovabili. Tale obbligo era stato inizialmente stabilito (dall’art.15 comma 2 del Dlgs 28/2011) entro il 31 dicembre 2013.

Accisa agevolata cogenerazione. Confermata l’ennesima proroga dello status quo: fino al 31 dicembre 2016, per il calcolo dell'accisa agevolata riservata alla cogenerazione continuerà ad applicarsi la metodologia di calcolo stabilita dalla Delibera 16/98, con la riduzione del 12% dei parametri.

Impianti FER colpiti dal sisma. Viene prorogato al 30 settembre 2016 il termine ultimo per l'entrata in esercizio degli impianti a fonti rinnovabili realizzati in edifici colpiti dal terremoto del 2012 che ha interessato zone dell'Emilia, del Veneto e della Lombardia. Questi impianti potranno entrare in esercizio beneficiando degli incentivi vigenti alla data dell’8 giugno 2012. Proroga per l'entrata in esercizio anche per gli impianti già autorizzati nelle medesime zone alla data del 30 settembre 2012: se entrano in esercizio entro il 30 settembre 2016, possono beneficiare degli incentivi vigenti al 6 giugno 2012.

Oneri sistema clienti non domestici. Viene dato mandato all’Autorità per l’energia di "adeguare, con decorrenza dal 1° gennaio 2016, in tutto il territorio nazionale, la struttura delle componenti tariffarie relative agli oneri generali di sistema elettrico applicate ai clienti dei servizi elettrici per usi diversi da quelli domestici ai criteri che governano la tariffa di rete per i servizi di trasmissione, distribuzione (...)". In altri termini, si dispone che gli oneri di sistema per tutti gli utenti non domestici siano in parte spostati dalla componente variabile a quella fissa della bolletta; in tal modo risulteranno meno convenienti gli impianti di autoproduzione e gli interventi di efficientamento energetico.

Certificati Bianchi. Più tempo per gli incentivi e per l’avviamento dei progetti di efficienza energetica di grandi dimensioni non inferiori a 35.000 TEP/anno e il cui periodo di riconoscimento dei Certificati Bianchi termini entro il 2014. Il riconoscimento dei TEE è prorogato a fino al 31 dicembre 2016, a patto che i progetti siano avviati entro il 31 dicembre 2016 (e non entro il 31 dicembre 2015, come disposto precedentemente dal Dlgs 102/2014).

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google