Nextville - logo

News e articoli

21 Marzo 2016
Obblighi di comunicazione e pagamento corrispettivi impianti FER: chiarimenti dal GSE
(Redazione Nextville)

Il GSE fornisce chiarimenti alle richieste pervenute dagli operatori in merito alle funzionalità dell'applicativo SIAD per l'invio delle comunicazioni relative a interventi su impianti incentivati alimentati da FER non fotovoltaiche.

Con un comunicato di oggi – 21 marzo 2016 – il Gestore dei Servizi Energetici specifica le tipologie di intervento sugli impianti incentivati (non fv), per le quali è previsto l’obbligo di comunicazione al GSE e di pagamento dei corrispettivi previsti dal Dm Sviluppo 24 dicembre 2014, secondo quanto specificato nelle "Modalità operative per il riconoscimento delle tariffe a copertura dei costi sostenuti dal GSE per le attività di gestione, verifica e controllo relative ai meccanismi di incentivazione e sostegno alle fonti rinnovabili e all’efficienza energetica", pubblicate dal GSE nel maggio 2015.

Interventi non soggetti a obbligo di comunicazione

Non è previsto alcun obbligo di comunicazione per:

• l’installazione/spostamento/sostituzione/dismissione dei componenti minori d’impianto, siano essi elettrici, elettronici o meccanici (ad esempio: quadri, cabine, dispositivo d’interfaccia, scambiatori di calore);

• gli interventi di manutenzione ordinaria, anche su componenti principali (ad esempio: pulizia delle griglie del forno, sostituzione cuscinetti/revisione cilindri dei motori, revisione periodica parti meccaniche impianti eolici/idroelettrici);

• il guasto o il fermo impianto temporaneo.

Interventi soggetti a obbligo di comunicazione

È previsto l’obbligo di comunicazione per i seguenti interventi:

• installazione/spostamento/sostituzione/dismissione dei contatori e trasformatori, compreso quello di isolamento;

• modifica della configurazione impiantistica;

• dismissione parziale o totale dell’impianto;

• modifiche anagrafiche diverse rispetto a quelle valutate nell’ambito del cambio di titolarità;

• modifica dati catastali.

Interventi soggetti a obbligo di comunicazione e pagamento dei corrispettivi

Sono invece soggetti ad obbligo di comunicazione e pagamento dei corrispettivi i seguenti interventi che comportano una modifica e/o un aggiornamento dei parametri caratteristici dell’impianto:

• spostamento del punto di connessione;

• rivalutazione della percentuale imputabile ai consumi dei servizi ausiliari e perdite di linea e trasformazione;

• modifica dei coefficienti g e W rispettivamente per rifacimenti parziali di impianti idroelettrici o termoelettrici a biomasse solide;

• sostituzione dei principali componenti d’impianto (motori, turbine, alternatori, gruppi di generazione, ecc.);

• modifica del tipo di combustibile o, per gli impianti a biogas, delle matrici in ingresso all’impianto;

• installazione di sistemi di accumulo;

• aumento della potenza di impianto;

• variazione parametri di concessione, per i soli impianti idroelettrici.

Nel comunicato stampa, infine, viene precisato che il Soggetto Responsabile può comunque presentare al GSE richieste preventive di modifica di impianto che non rientrino nelle categorie sopra riportate. In questi casi, il GSE valuterà se sussista l’obbligo di pagamento di un corrispettivo ai sensi del Dm Sviluppo 24 dicembre 2014.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google