Nextville - logo
News e articoli
19 Aprile 2016

In GU le regole su utilizzazione agronomica del digestato

(Filippo Franchetto)

E' stato finalmente pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto interministeriale che disciplina l'utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento, delle acque reflue e del digestato.

Le nuove regole sul digestato, dettate dal Dm Politiche agricole 25 febbraio 2016, vanno ad attuare l'articolo 52, comma 2-bis, del Dl "Crescita" (Dl 83/2012). Segnaliamo in particolare il Titolo IV del decreto ministeriale, che definisce - tra le altre cose – "le caratteristiche e le modalità di impiego del digestato prodotto da impianti aziendali o  interaziendali di digestione anaerobica … e destinato ad utilizzazione agronomica".

Invece, le regole sull'utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento e delle acque reflue vanno ad attuare – con molti anni di ritardo – quanto previsto dall’articolo 112 del "Codice ambientale" (Dlgs 152/2006).

Le Regioni hanno ora 180 giorni di tempo (fino al 15 ottobre 2016) per disciplinare le attività di utilizzazione agronomica oggetto del decreto o per adeguare le discipline esistenti, nel rispetto dei criteri e delle norme tecniche generali previsti nel decreto.

Per ogni ulteriore approfondimento, consigliamo di consultare il Dm Politiche agricole 25 febbraio 2016 nei Riferimenti qui in basso.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google