Nextville - logo
News e articoli
21 Aprile 2016

Tariffa post CV, il GSE aggiorna lo schema di convenzione

(Redazione Nextville)

Dopo un confronto con le principali associazioni di categoria ed istituti bancari nazionali, stato aggiornato lo schema di convenzione per il riconoscimento dell'incentivo che dal 1 gennaio 2016 ha sostituito i Certificati Verdi.

Questo è quanto comunicato ieri 20 aprile 2016 dal Gestore dei Servizi Energetici. Tra le novità più significative introdotte nel nuovo schema di convenzione, il GSE segnala "la possibilità di prevedere la cessione di crediti 'a termine' per un periodo di 2 anni, alla fine del quale i crediti tornano automaticamente in capo al cedente". Uno dei vantaggi di questa novità è rappresentato dalla possibilità di “evitare, tra l’altro, la costituzione di due atti notarili distinti per la cessione e retrocessione dei crediti per cui è necessaria l’accettazione da parte del GSE".

Il GSE non ha invece accolto le proposte di modifica avanzate dalle Associazioni, che chiedevano di modificare lo schema di cessione dei crediti per consentire l’anticipo dei flussi di cassa relativi alle erogazioni dell’incentivo. "Lo strumento di cessione dei crediti – si legge nel comunicato - anche per operazioni di factoring, non può impedire al GSE di compensare i crediti e i debiti in capo al produttore, anche in relazione ad altri rapporti contrattuali già in essere, né di prevedere la responsabilità solidale del cessionario in caso di recupero di incentivazioni indebitamente percepite".

Il Gestore infine informa che da domani 22 aprile, per gli impianti sui quali è stata completata la fase di validazione dei dati anagrafici, saranno disponili sul Portale informatico GRIN le convenzioni, per consentirne la sottoscrizione da parte dei Produttori. In caso di criticità relative alla validazione dei dati anagrafici, il GSE contatterà i Produttori interessati per gli opportuni approfondimenti.

Il nuovo schema di convenzione è disponibile nella sezione "Qualifiche e Certificati – Tariffa incentivante ex Certificati Verdi" – Box Documenti.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google