Nextville - logo

News e articoli

30 Giugno 2016
Etichettatura energetica, il 1° luglio scatta l'obbligo per i frigoriferi professionali
(Maria Antonietta Giffoni)

A partire da domani, anche gli armadi frigoriferi e i congelatori professionali venduti nei Paesi appartenenti alla Comunità europea dovranno avere l'etichetta che informa l'acquirente sul loro consumo di energia.

Il 1° luglio 2016 si applica, infatti, quanto disposto dal Regolamento 2015/1094/Ue che stabilisce le regole per l'etichettatura degli armadi frigoriferi e i congelatori professionali alimentati dalla rete elettrica, compresi quelli venduti per la refrigerazione di alimenti e di mangimi.

Le apparecchiature dovranno essere corredate da un'etichetta che riporti la categoria di consumo, espressa in classi che vanno da G (meno efficiente) ad A (più efficiente). Per maggiori informazioni, vedi i Riferimenti in basso.


Secondo le stime Ue, l'effetto combinato del Regolamento sull'etichettatura e del Regolamento 2015/1095/Ue sull'ecoprogettazione dei medesimi prodotti potrebbe produrre un "risparmio annuo del consumo di energia elettrica pari a 6,3 TWh entro il 2020 e a 15,6 TWh entro il 2030 rispetto a quanto avverrebbe in mancanza di un intervento".

Il settore della ristorazione ha accolto con entusiasmo la novità: il Presidente della Federazione Italiana Cuochi, Rocco Pozzulo, ha osservato che "per fare un buon piatto, oltre a conoscere le basi della sana alimentazione è bene conoscere anche il senso della sostenibilità energetica", perchè "avvicinare l'impresa della ristorazione alla green economy può permettere di guadagnare in competitività".

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google