Nextville - logo
News e articoli
1 Agosto 2016

Certificazione e prestazione energetica degli edifici, nuove FAQ dal MiSe

(Maria Antonietta Giffoni)

Il Ministero dello sviluppo economico pubbica nuove FAQ, utili per una pił corretta applicazione di quanto disposto dai decreti emanati a giugno 2015 in materia di certificazione e prestazione energetica degli edifici.

I Dm 26 giugno 2015 hanno definito le nuove regole sui requisiti minimi di prestazione energetica degli edifici e per la redazione dell'Attestato di Prestazione Energetica (APE).
Le nuove regole sono entrate in vigore il 1° ottobre 2015. Per maggiori informazioni, vedi i Riferimenti in basso.

Per agevolare gli operatori del settore, il Ministero dello Sviluppo, a ottobre 2015, aveva pubblicato un primo documento contenente le risposte alle domande più frequenti in materia di prestazione e certificazione.

Dopo circa un anno, il Ministero ne ha pubblicato un altro, contenente oltre 70 risposte, con lo scopo di "fornire ulteriori chiarimenti per l’applicazione delle disposizioni previste dal decreto ministeriale 26 giugno 2015 recante modalità di applicazione della metodologia di calcolo delle prestazioni energetiche e dell’utilizzo delle fonti rinnovabili negli edifici nonché dell’applicazione di prescrizioni e requisiti minimi in materia di prestazioni energetiche degli edifici, attuativo dell’articolo 4, comma 1, del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, come modificato dalla Legge 3 agosto 2013, n. 90 e dal decreto ministeriale 26 giugno 2015 recante adeguamento del decreto del Ministro dello sviluppo economico, 26 giugno 2009 – Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici".

Il documento, che integra le FAQ già pubblicate sull’argomento nel mese di ottobre 2015, riporta per ogni disposizione oggetto di analisi, il dubbio riscontrato con maggior frequenza e il relativo chiarimento. È stato predisposto con il supporto tecnico di ENEA e CTI e i contenuti sono stati oggetto di confronto con le principali associazioni di categoria del settore. 

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google