Nextville - logo
News e articoli
30 Novembre 2016

Ue, presentato il pacchetto per l'energia pulita

(Maria Antonietta Giffoni)

Pubblicate le proposte della Commissione Ue per il nuovo sistema energetico europeo che comprendono anche la stesura di una nuova direttiva sulle rinnovabili e una revisione di quelle dedicate all'efficienza. Mobilitati fino a 177 miliardi all'anno.

Per attuare quanto previsto dalla Energy Union - presentata nel 2015 e pensata per fornire ai consumatori europei energia sicura, sostenibile, competitiva e a prezzi accessibili (per maggiori informazioni, vedi i Riferimenti in basso) - la Commissione europea ha pubblicato oggi, 30 novmebre 2016, un pacchetto di misure che prevede:

• il ridisegno del mercato europeo dell’energia elettrica;

• la stesura di una nuova direttiva sulle rinnovabili;

• la revisione della direttiva sull’efficienza energetica, compresa quella negli edifici;

• la sicurezza dell'approvvigionamento elettrico e le norme sulla governance per l'Unione dell'energia.

La Commissione propone, inoltre, un cambiamento di rotta anche per l'ecoprogettazione (ecodesign) e una strategia per la mobilità sostenibile e automatizzata. 

Come si legge nel comunicato stampa, "le proposte della Commissione nell'ambito dell'azione Energia pulita per tutti gli europei sono concepite per mostrare che la transizione all'energia pulita è il settore in crescita del futuro: è lì che si crea ricchezza in modo intelligente ... Mobilitando fino a 177 miliardi di euro di investimenti pubblici e privati ogni anno a partire dal 2021, questo pacchetto può produrre un aumento dell'1% del PIL nell'arco del prossimo decennio, oltre a creare 900.000 nuovi posti di lavoro".

"Le nostre proposte - ha dichiarato Miguel Arias Cañete, Commissario responsabile per l'Azione per il clima e l'energia - forniscono una forte spinta al mercato delle nuove tecnologie, creano le giuste condizioni per gli investimenti, danno maggiore forza ai consumatori, fanno in modo che i mercati dell'energia possano funzionare meglio e contribuiscono al raggiungimento dei nostri obiettivi sul clima. Sono particolarmente orgoglioso dell'obiettivo vincolante del 30% di efficienza energetica, in quanto consentirà di ridurre la nostra dipendenza dalle importazioni di energia, di creare posti di lavoro e di ridurre ulteriormente le emissioni. L'Europa è alla vigilia di una rivoluzione dell'energia pulita. E, proprio come è avvenuto a Parigi, possiamo raggiungere il nostro obiettivo solo se lavoreremo insieme. Con queste proposte, la Commissione ha spianato la strada ad un'economia moderna e più competitiva, ad un sistema energetico più pulito. Ora contiamo sul Parlamento europeo e sugli Stati membri per concretizzarlo."

Tali proposte, una volta approvate dalla Commissione, entreranno, infatti, nel percorso di co-legislazione, nel quale il Consiglio dell’Unione e il Parlamento Europeo le discuteranno prevedendo possibili emendamenti, per poi "negoziare" un testo legislativo condiviso in vista della definitiva approvazione e pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google