Nextville - logo
News e articoli
19 Dicembre 2016

Sbilanciamenti, consultazione sul trasferimento dei corrispettivi

(Maria Antonietta Giffoni)

Il GSE ha messo in consultazione un documento con l’obiettivo di definire le modalità di trasferimento dei corrispettivi di sbilanciamento per gli impianti non rilevanti programmabili, che godono del Ritiro dedicato e della Tariffa onnicomprensiva.

Il documento - che reca il titolo Definizione delle modalità di trasferimento delle partite economiche relative ai corrispettivi di sbilanciamento da parte del GSE - è rivolto a tutti i produttori di unità di produzione non rilevanti programmabili per le quali l’energia elettrica è ritirata dal GSE nell’ambito del Ritiro dedicato o incentivati con Tariffa onnicomprensiva, di cui ai decreti Dm 5 maggio 2011 (Quarto Conto energia), Dm 5 luglio 2012 (Quinto Conto energia), Dm 6 luglio 2012 e Dm 23 giugno 2016 (Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti a fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici).

"Il documento di consultazione - si legge nel comunicato stampa del GSE - ha l’obiettivo di definire le modalità di trasferimento dei corrispettivi di sbilanciamento per le unità programmabili, a partire dalle competenze del mese di agosto 2016, in coerenza con quanto disposto dalla delibera AEEGSI 444/2016/R/eel".

Con tale delibera, nel luglio scorso, l'Autorità ha previsto misure transitorie per la valorizzazione degli sbilanciamenti effettivi nell’ambito del dispacciamento elettrico, in attesa di una revisione organica della disciplina e dell’adozione del Regolamento europeo in materia di bilanciamento.
Il sistema introdotto dalla delibera è entrato in vigore ad agosto 2016 (per maggiori informazioni, vedi i Riferimenti in basso).

Il documento di consultazione fa ai soggetti interessati le due seguenti domande:

• a decorrere da agosto 2016, Terna valorizza i corrispettivi di sbilanciamento per le unità di produzione non rilevanti programmabili con i criteri introdotti dalla delibera 444/2016. Quali criticità si intravedono nel lasciare inalterate, da parte del GSE, le modalità di trasferimento alle singole unità di produzione della quota residua recependo esclusivamente, a decorrere dall’1 agosto 2016, la nuova modalità di determinazione dei prezzi di sbilanciamento introdotta dalla delibera 444/2016 ("single/dual pricing" con stessa banda di tolleranza prevista dalla delibera)?

• quali criticità si intravedono nel lasciare inalterate, da parte del GSE, le modalità di trasferimento degli sbilanciamenti (single pricing) alle singole unità di produzione nel periodo transitorio, nelle more dell’adeguamento dei propri sistemi informativi?

Per maggiori informazioni, vedi i Riferimenti in basso.

La consultazione si chiude il 30 dicembre 2016. Tutti i soggetti interessati possono inviare le proprie osservazioni servendosi dell’indirizzo mail delibera_444_16@gse.it.

Attenzione: le modifiche delle modalità di trasferimento dei corrispettivi di sbilanciamento non riguardano le unità di produzione non rilevanti non programmabili. In attesa che si concluda la consultazione  del DCO n. 684/2016/R/eel, recante ulteriori interventi nell’ambito del regime transitorio avviata dall’Autorità, si applicano le modalità di trasferimento vigenti.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google