Nextville - logo

News e articoli

24 Febbraio 2017

Veneto: modalità procedurali per proroga validità VIA

(Redazione Nextville)

La Regione Veneto ha disciplinato la procedura con cui il proponente può chiedere all’Autorità competente un’istanza di proroga della validità temporale del provvedimento di valutazione di impatto ambientale.

L'articolo 4 della Lr 4/2016, di riordino della disciplina della VIA, ha affidato alla Giunta regionale veneta il compito - tra gli altri - di definire le procedure per l'esame delle istanze di proroga del provvedimento di VIA.

Tali procedure sono ora disciplinate dalla Dgr n. 94 del 31 gennaio 2017, che indica anche i contenuti minimi della documentazione che il proponente deve allegare all'istanza di proroga. Il provvedimento si applica sia alle nuove istanze che a quelle presentate prima dell’entrata in vigore della delibera (21 febbraio 2017). Per quanto riguarda gli oneri istruttori da corrispondere alla Regione, occorre fare riferimento a quanto previsto dalla Dgr n. 1021/2016.

Ricordiamo che, ai sensi di quanto previsto dall'articolo 26 comma 6 del Dlgs 152/2006, i progetti sottoposti a VIA devono essere realizzati entro 5 anni dalla pubblicazione del provvedimento (salvo diverso termine espressamente indicato); trascorsi i 5 anni, la procedura di VIA deve essere reiterata. Il medesimo articolo tuttavia prevede anche che la stessa Autorità competente, su istanza del proponente, possa concedere una proroga della validità temporale del provvedimento di VIA.

Per ogni ulteriore approfondimento, consigliamo di consultare le norme in oggetto e anche il nostro Dossier Regione Veneto, sempre aggiornato sulla base delle ultime novità normative.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google