Nextville - logo
News e articoli
12 Giugno 2017

Nuovo Conto termico: il 53% degli incentivi è andato alle Amministrazioni pubbliche

(Redazione Nextville)

Il GSE ha aggiornato il Contatore del Conto termico al 1° giugno 2017, riportando anche alcuni dati significativi sull’andamento delle richieste di accesso all’incentivo.

A partire dal 31 maggio 2016, data di entrata in vigore del Dm 16 febbraio 2016, sono arrivate al GSE circa 23.370 domande per un totale di 111 milioni di incentivi richiesti. Abbastanza sorprendentemente, 52 milioni (pari al 47%) sono relativi a richieste di soggetti privati e ben 59 milioni (pari al 53%) sono relativi a richieste della Pubblica Amministrazione (di cui 44,6 milioni mediante prenotazione). Per la prima volta nella storia del Conto termico, e a conferma della bontà delle semplificazioni introdotte dal Dm 16 febbraio 2016, si ribalta il dato che vedeva le Amministrazioni pubbliche poco interessate a questo incentivo.

Dall’avvio del meccanismo (comprendendo quindi anche il vecchio Conto termico) al 1° giugno 2017, risultano ammesse all’incentivo quasi 39.900 richieste, per un totale di circa 153 milioni di incentivi impegnati, di cui 133 in accesso diretto. Complessivamente 105 milioni riguardano interventi effettuati da privati e 48 milioni quelli realizzati dalle Amministrazioni pubbliche, di cui 20 milioni mediante prenotazione.

Limitatamente agli incentivi riconosciuti in accesso diretto, l’impegno di spesa annua cumulata per il 2017 è di 56 milioni, di cui 45 per i privati e 11 milioni per le Amministrazioni pubbliche, mentre per il 2018 la spesa è di 9 milioni, di cui 8 per i privati e 1 per le Amministrazioni pubbliche.

Consigliamo a tutti i nostri abbonati di consultare le pagine di Nextville dedicate all'analisi del Nuovo Conto termico. 

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google