Nextville - logo
News e articoli
13 Giugno 2017

Pagamento oneri RIU e SEU, indicazioni operative

(Maria Antonietta Giffoni)

La Cassa per i servizi energetici e ambientali fornisce indicazioni operative riguardo l'imposizione dell'aliquota MTC e dei corrispettivi tariffari a copertura degli oneri generali di sistema applicati sull’energia elettrica autoprodotta e autoconsumata.

Componente MTC

Con la circolare 12 giugno 2017, n. 15/2017/ELT, la Cassa per i servizi energetici e ambientali (CSEA) ha stabilito che i soggetti autoproduttori obbligati al versamento della componente tariffaria MCT "dovranno procedere all’eventuale regolarizzazione dei versamenti dovuti per ciascun periodo d’obbligo entro il 31 luglio 2017, onde evitare le penalizzazioni che sono stabilite per i casi di ritardato pagamento". Le istruzioni per la dichiarazione e del versamento sono contenute nell’allegato A alla circolare (vedi i Riferimenti in basso).

Ricordiamo che, con la delibera 276/2017/R/eel, l'Autorità  per l'energia - per effetto di quanto disposto dall’articolo 6, comma 9, del decreto legge 244/2016 (cosiddetto Milleproroghe) - ha stabilito che le componenti tariffarie che avrebbero dovuto essere applicate all'energia elettrica consumata ma non prelevata dalla rete pubblica non sono più esigibili, anche in relazione ai periodi antecedenti al 1° gennaio 2017, con l'unica eccezione della componente tariffaria MCT a copertura delle compensazioni territoriali agli enti locali che ospitano impianti nucleari. Quest'ultima, infatti, fino al 31 dicembre 2016 continua a trovare applicazione all'energia elettrica consumata ma non prelevata dalla rete pubblica nel caso di ASE e ASAP. Sono, invece, esclusi dall'applicazione RIU, Seu, Seeseu-A, Seeseu-B e Seeseu-D. Per maggiori informazioni, vedi i Riferimenti in basso.

Come previsto dalla delibera dell'Autorità per l'energia 276/2017/R/eel, in caso di importi rilevanti "potranno essere concesse modalità di pagamento rateali di quanto dovuto alla CSEA. La richiesta di rateizzazione dovrà essere inviata sempre entro il 31 luglio 2017, al fine di consentire all’Ente le opportune valutazioni".
La Cassa, inoltre, fa sapere che qualora "si ritenesse di aver versato a favore di CSEA importi non dovuti, potrà essere inviata apposita istanza di rimborso a CSEA, all’indirizzo di posta elettronica cristina.alleva@csea.it, corredata dei calcoli dimostrativi mediante file in formato MS-excel, entro la stessa scadenza sopra indicata (31 luglio 2017, ndr). La CSEA valuterà la segnalazione e, se necessario, procederà ad effettuare le eventuali regolazioni di conguaglio".

Oneri di sistema sull'energia autoconsumata

Con la medesima circolare, la CSEA ha dato disposizioni ai distributori sulla cessazione dell’applicazione delle componenti tariffarie applicate all’energia elettrica consumata, ma non prelevata dalla rete pubblica, anche in relazione a periodi antecedenti il 1° gennaio 2017.

Ricordiamo che, sempre per effetto di quanto previsto dal Milleproroghe, a partire dal 1° gennaio 2017, nel caso di Sistemi semplici di produzione e consumo (e cioè SEU, SEESEU, SSP, ASE, ASAP) e Sistemi di distribuzione chiusi (cioè RIU e ASDC), le componenti tariffarie di trasmissione e distribuzione nonché a copertura degli oneri generali di sistema, si applicano solo all'energia prelevata dalla rete e non più a una quota parte dell'energia consumata. Per maggiori informazioni, vedi i Riferimenti in basso.

Secondo quanto disposto dalla Cassa, "in relazione agli oneri di sistema già fatturati agli utenti finali titolari di sistemi SEU o SEESEU, sarà necessario procedere come di seguito esposto:
 
oneri di sistema relativi a competenze fino 31/12/2016: le somme eventualmente già fatturate devono essere comunque versate e rendicontate alla CSEA, secondo le consuete modalità. Con successivo provvedimento dell’AEEGSI verranno date disposizioni specifiche in relazione alle modalità di gestione di dette partite, di cui verrà data comunicazione mediante successiva circolare informativa.
 
oneri di sistema relativi a competenze successive al 31/12/2016: tenuto conto della cessazione dell’imposizione degli oneri in questione disposta per effetto delle norme abrogate e sopra richiamate, sarà necessario procedere alla restituzione delle stesse ai soggetti obbligati, con conseguente necessità di operare le rettifiche di fatturazione del caso".

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google