Nextville - logo

News e articoli

3 Luglio 2017

Documentazione antimafia, il GSE ha aggiornato il portale per l'invio

(Redazione Nextville)

Nuova veste grafica, nuovi "help on line", visualizzazione avanzamento pratica e storico delle dichiarazioni acquisite: queste le ultime funzionalitą del portale informatico che il GSE attiverą nei prossimi giorni.

Con un comunicato stampa, il Gestore dei servizi energetici fa sapere che nella sezione "Documentazione Antimafia" del portale informatico GWA (Gestione Web Access) "sarà attivata nei prossimi giorni la nuova procedura per l’invio dematerializzato delle relative dichiarazioni. In particolare, la nuova sezione e le nuove funzionalità consentiranno agli operatori di avere:
• una nuova veste grafica, che facilita l’utilizzo dell’applicazione;
• dei nuovi "help online", che aiuteranno nella compilazione delle dichiarazioni;
• la visualizzazione dello stato di avanzamento dell’ultima dichiarazione presentata e lo storico di tutte le dichiarazioni acquisite".

Ricordiamo che, secondo quanto disposto dal Decreto legislativo 159/2011, il Gestore dei servizi energetici ha l'obbligo di acquisire la documentazione antimafia per tutti gli operatori che ricevono incentivi per un importo superiore a 150.000 euro, calcolato per l’intera durata del periodo incentivante.

Tuttavia, per fare tale richiesta alle Prefetture, il GSE ha bisogno che gli operatori forniscano la seguente documentazione:

• dichiarazione sostitutiva del certificato di iscrizione alla Camera di Commercio, dalla quale risultino i dati dei soggetti da controllare a norma dell'art. 85 del Dlgs 159/2011;

• dichiarazioni sostitutive redatte ai sensi del Dpr 445/2000, a cura dei soggetti obbligati ex art. 85 del Dlgs 159/2011, riferite ai loro familiari conviventi di maggiore età.

L'invio di questa documentazione può essere effettuata proprio attraverso la sezione "Documentazione Antimafia" del portale informatico GWA.

Per maggiori informazioni, vedi i Riferimenti in basso.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google