Nextville - logo
News e articoli
29 Settembre 2017

Burden sharing: ottimi risultati dalle regioni italiane

(Filippo Franchetto)

Il rapporto pubblicato dal GSE mostra che quasi tutte le regioni italiane hanno superato le previsioni di consumo di energia da fonti rinnovabili stabilite dal decreto sul Burden sharing (Dm 15 marzo 2012).

Ricordiamo che il decreto fissa il contributo che le diverse regioni e province autonome sono tenute a fornire ai fini del raggiungimento dell'obiettivo nazionale sulle FER (quota FER sui consumi finali lordi pari almeno al 17% nel 2020), attribuendo a ciascuna di esse specifici obiettivi regionali 2020. Inoltre a ciascuna regione è associata una traiettoria indicativa, in cui sono individuati obiettivi intermedi relativi agli anni 2012, 2014, 2016 e 2018.

Così come previsto dal Dm 11 maggio 2015, ogni anno il Gestore dei servizi energetici è tenuto a pubblicare un rapporto di monitoraggio statistico degli obiettivi nazionali e regionali sulle fonti rinnovabili di energia. Il documento, riguardante gli anni che vanno dal 2012 al 2015, presenta i dati statistici ufficiali sui consumi finali lordi di energia, complessivi e da fonti rinnovabili.

I consumi finali lordi da FER rilevati nel 2015 mostrano valori quasi sempre superiori alle previsioni del Dm Burden sharing per il 2016, con le uniche eccezioni di Liguria e Sicilia; in oltre metà delle regioni, i valori risultano superiori anche alle previsioni al 2020.

Per quanto riguarda i consumi finali lordi complessivi, si verifica il fenomeno opposto: questi infatti nel 2015 risultano infatti significativamente inferiori ai valori previsti dal Dm Burden sharing per il 2016, sia a livello nazionale sia nella maggior parte delle regioni. Questo dipende sia dalla progressiva contrazione dei consumi energetici complessivi, imputabile alla difficile congiuntura economica, che dalla crescente diffusione delle politiche di efficienza energetica.

Se si guarda, infine, al rapporto (espresso in termini percentuali) registrato nel 2015 tra i consumi finali lordi da FER e i consumi finali lordi complessivi, questo per la maggior parte delle regioni risulta essere superiore alle previsioni del Dm Burden sharing relative al 2016. In numerose regioni risultano già superati anche gli obiettivi fissati per il 2020. A livello complessivo nazionale, il dato rilevato al 2015 (16,5%) risulta superiore sia alla previsione per il 2016 (10,6%) sia alla previsione per il 2020 (14,3%, ovvero l'obiettivo nazionale del 17% al netto dei contributi delle FER nei trasporti).

Il GSE comunica che le informazioni e i dati presentati nel rapporto sono disponibili, con ulteriori elaborazioni e anche in formato Excel, nella sezione SIMERI del sito dedicata al monitoraggio degli obiettivi nazionali e regionali sulle energie rinnovabili.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google