Nextville - logo

News e articoli

29 Gennaio 2018

Sanzioni GSE, il CdS sospende i provvedimenti in giudizio

(Maria Antonietta Giffoni)

Tenendo conto della nuova formulazione dell'articolo 42 del Dlgs 28/2011, introdotta dalla legge di bilancio 2018, il Consiglio di Stato sospende alcuni provvedimenti sanzionatori del GSE per impianti FER.

Con una serie di ordinanze, di cui riportiamo ad esempio la n. 222/2018 (vedi i riferimenti in basso), il Consiglio di Stato, in riforma di quanto previsto dal Tar, ha accolto la richiesta di provvedimento cautelare avanzata da una azienda, che si era vista recapitare un provvedimento di decadenza degli incentivi e di recupero degli incentivi già erogati per un impianto a fonte rinnovabile.

L'azienza aveva impugnato il provvedimento dinanzi al Tar e ne aveva chiesto la sospensione. Una sospensione negata dal Tar, secondo cui non vi erano le esigenze cautelari che giustificavano la sospensione del provvedimento del GSE.

Con il ricorso al Consiglio di Stato, l'azienda si è invece vista accogliere la richiesta di sospensione del provvedimento, ma solo nella parte in cui dispone il recupero degli incentivi già erogati. Tale decisione è stata presa dai Giudici a fronte di un irreparabile danno per l'azienda e tenendo conto della modifica al Dlgs 28/2011 apportata dalla legge di bilancio, che rende le sanzioni del GSE modulabili e proporzionali in base alla violazioni commesse.

Toccherà ora al Tar esprimersi nel merito, approfondendo la portata della novità normativa introdotta dalla legge di bilancio "ed eventuali limiti di applicazione oltre alle questioni di fatto e di diritto oggetto della controversia".

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google