Nextville - logo

News e articoli

12 Febbraio 2018

Ue, consumi superiori a target efficienza energetica 2020

(Filippo Franchetto)

Il consumo di energia (sia primaria che finale) registrato nel 2016 nei Paesi europei superiore agli obiettivi di efficienza energetica previsti per il 2020.

Questo è il quadro che emerge dai dati resi noti lo scorso 5 febbraio dall'Ufficio statistico dell'Unione Europea (Eurostat), relativi al grado di raggiungimento dell’obiettivo europeo di riduzione - entro il 2020 - del consumo energetico del 20% rispetto alle proiezioni.

Nel 2016, il consumo di energia primaria nella Ue è risultato del 4% superiore all'obiettivo 2020 (1483 Mtep). Nel corso degli anni, la distanza dal target ha subito forti oscillazioni. Il minimo storico di divergenza rispetto all'obiettivo si è registrato nel 2014 (1,7%), per poi aumentare nuovamente negli ultimi due anni. Considerazioni analoghe per quanto riguarda i dati sui consumi finali di energia: in questo caso, la distanza rispetto all’obiettivo 2020 (1086 Mtep) registrata nel 2016 è pari al 2%.

Se tra il 1996 e il 2006 ben 19 Stati membri hanno registrato un aumento dei consumi, nel decennio 2006-2016 un aumento si è registrato soltanto in due Paesi (Estonia e Polonia). Tra i 26 Stati membri in cui il consumo di energia è diminuito, la Grecia (-23,6%), Malta (-22,5%) e Romania (-20,2%) hanno registrato diminuzioni superiori al 20%. Importante anche il dato dell'Italia, che nel periodo 2006-2016 ha registrato un -17,8%.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google