Nextville - logo

News e articoli

12 Marzo 2018

Nuovi incentivi FER elettriche: ecco la bozza di decreto

(Filippo Franchetto)

Decurtazioni tariffarie ed eliminazione dell'accesso diretto per i piccoli impianti, nuovo incentivo per gli impianti fotovoltaici di taglia medio-grande; queste le novitą pił significative contenute nella bozza di provvedimento.

Il nuovo decreto – lo ricordiamo - dovrà regolare per il triennio 2018-20 l'incentivazione delle rinnovabili elettriche più vicine alla competitività: eolico onshore, solare fotovoltaico, idroelettrico, geotermia tradizionale, gas di discarica e di depurazione. Il testo (preliminare) che sta circolando in questi giorni, frutto del lavoro del Ministero dello sviluppo presieduto da Carlo Calenda, è destinato probabilmente a subire numerose modifiche, dovute non soltanto ad un eventuale nuovo corso governativo. Al provvedimento, infatti, manca ancora il via libera del  Ministro dell'ambiente, al quale dovrà seguire il confronto con le Regioni, con Arera e infine con la Commissione europea.

Ci limitiamo qui a segnalare alcune tra le più significative (e preoccupanti) disposizioni. A partire dalla scomparsa della possibilità di accesso diretto all'incentivo, tradizionalmente riservata ai piccoli e piccolissimi impianti. Il nuovo schema prevede infatti la partecipazione obbligatoria ai Registri o alle Aste al ribasso (per impianti sopra 1 MW).

Pesantissime le riduzioni tariffarie (rispetto al Dm 23 luglio 2016) attualmente ipotizzate per mini-eolico e mini-idroelettrico, al punto da scoraggiare probabilmente numerose iniziative già in cantiere.

Da segnalare, infine, la presenza di un incentivo dedicato agli impianti fotovoltaici: la cessione totale di energia verrebbe remunerata da GSE con una tariffa di 110 €/MWh per impianti da 20 a 100 kW e di 90 €/MWh per impianti da 100 kW a 1 MW. L'incentivazione non è prevista per gli impianti al di sotto dei 20 kW e in generale per gli impianti in regime di Scambio sul posto.

Insomma, da un'analisi preliminare appare chiara la volontà del Ministero di favorire le realizzazioni di media e grande taglia, a scapito delle piccole installazioni domestiche. A questo punto, non rimane che confidare in un miglioramento del provvedimento nel corso del (probabilmente lungo) iter verso l'approvazione definitiva.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google