Nextville - logo

News e articoli

14 Marzo 2018

Certificati bianchi CAR, aggiornata la guida del GSE

(Redazione Nextville)

Il Gestore dei servizi energetici ha aggiornato la Guida che fa da supporto agli operatori per il riconoscimento cogenerazione ad alto rendimento e l'accesso ai Certificati bianchi CAR, previsti dal Dm 5 settembre 2011.

Dall'anno in cui fu pubblicata la prima Guida, e cioè il 2012, molte sono le novità intervenute nel quadro normativo che regola il riconoscimento degli impianti come cogenerativi ad alto rendimento e l'accesso ai Certificati bianchi CAR.

La seconda edizione aggiornata della Guida pubblicata oggi dal GSE tiene conto proprio di queste novità, e cioè:

i nuovi valori dei parametri di riferimento, introdotti dal 1° gennaio 2016 con il Regolamento europeo 2015/2402/Ue. Ricordiamo che per parametri di riferimento si intendono i parametri utilizzati per confrontare i rendimenti della produzione combinata di energia elettrica e calore con i rendimenti della produzione separata;

• l'introduzione della maggiorazione dell'incentivo per la riconversione di impianti esistenti di generazione di energia elettrica a bioliquidi sostenibili in unità di cogenerazione asservite ai medesimi siti, disposta dal Dm Sviluppo economico 4 agosto 2016;

• le semplificazioni nell'ambito della realizzazione, della connessione e dell'esercizio degli impianti di microcogenerazione, introdotte dal il Dm 16 marzo 2017.

La Guida contiene anche casi pratici, con esempi di metodologie di calcolo delle grandezze di interesse in caso di diverse configurazioni impiantistiche e per differenti tipologie di utenza. Ogni argomento è corredato dalle risposte alle domande più frequenti poste al GSE dagli operatori nel corso degli anni.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google