Nextville - logo

News e articoli

26 Aprile 2018

Elettricità UK, per tre giorni di fila senza carbone

(Filippo Franchetto)

Tra il 21 e il 24 aprile, per ben 76 ore consecutive, tutte le centrali a carbone del Regno Unito sono rimaste spente. E’ la prima volta che accadde in 136 anni.

Il carbone da sempre ha costituito il combustibile "di base" nel mix elettrico della Gran Bretagna, anche se lo scorso anno - per la prima volta dal diciannovesimo secolo – si erano registrate 24 ore di produzione elettrica senza carbone.

Un record che ora è stato ampiamente superato, complice anche un clima particolarmente mite che ha abbassato la domanda elettrica, consentendo così alle altre fonti di coprire tutto il fabbisogno. Durante i tre giorni senza carbone, quasi un terzo della domanda è stato coperto dal gas naturale, seguito da eolico e nucleare, entrambi vicini a quota 25%. La quota rimanente è stata coperta dalla biomassa, dalle importazioni da Francia e dai Paesi Bassi e anche dall'energia fotovoltaica, con una quota superiore al 6%.

Gli esperti del settore prevedono per il 2018 altri nuovi record di questo tipo: "La crescente capacità rinnovabile installata nel Regno Unito farà sì che questi record avverranno con sempre maggiore frequenza, mostrando chiaramente i progressi compiuti negli ultimi dieci anni", ha affermato Jonathan Marshall, analista presso l'Energy and Climate Intelligence Unit.

Altri esperti, invece, non ritengono si possa parlare di una "nuova alba", dal momento che è avvenuta una semplice sostituzione del carbone col gas naturale. Andrew Crossland sul sito MyGridGB, ha dichiarato: "Il passaggio al gas rischia di rendere il nostro mercato dell'elettricità più volatile, poiché il nostro prezzo dell'energia diventa sempre più legato ai mercati internazionali del gas. E questo danneggerà i consumatori".

In questi anni il settore del carbone è stato duramente colpito su più fronti: l'introduzione di una carbon tax, lo sviluppo delle rinnovabili e la diminuzione del prezzo del gas. Senza contare che il governo ha fissato nell'ottobre 2025 il termine ultimo per la definitiva eliminazione del carbone dal mix elettrico del Regno Unito. Nel corso del 2018 è prevista la chiusura di due centrali a carbone e le sei rimanenti potrebbero terminare la propria attività ben prima della scadenza del 2025.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google