Nextville - logo

News e articoli

31 Maggio 2018

Impianti FER, il Comune non può imporre oneri meramente pecuniari

(Filippo Franchetto)

Un Comune non ha alcuna facoltà di imporre – tramite convenzioni o altri atti non previsti dalla legge - alcun onere a carattere meramente economico-patrimoniale a carico del titolare di un impianto alimentato da fonti rinnovabili.

Con sentenza n. 737 del 24 maggio 2018, i giudici del Tar Puglia hanno annullato i provvedimenti di ingiunzione di pagamento con cui un Comune, tramite la propria società affidataria della gestione delle entrate, richiedeva al titolare di un impianto eolico la corresponsione di alcune somme di denaro. La richiesta, da parte del Comune, del pagamento di un canone di concessione trovava il proprio fondamento su una "convenzione" stipulata tra l'Ente locale e la società titolare dell’impianto, a valle dell’autorizzazione unica regolarmente emanata dalla Regione.

Secondo i giudici amministrativi, tale convenzione si è inserita "in modo ‘spurio’, in un quadro di (pretesa) regolazione pubblica conseguente o comunque connessa al rilascio della autorizzazione unica regionale alla costruzione ed all'esercizio del … parco eolico, che non è affatto prevista dalla legge, non sussistendo alcuna potestà amministrativa riconosciuta dalla legislazione speciale in materia in capo al solo ente comunale".

L'amministrazione comunale ha impropriamente attribuito alla società "il ruolo di 'parte concessionaria', non si sa bene di cosa", ponendo al carico della stessa il pagamento di una serie di somme, variamente denominate all'interno dell'atto, "prive di un'apparente finalità o coerenza, dovute o titolo di 'corrispettivo', o di 'compenso', o di 'canone' e senza che se ne evinca bene in realtà a quale titolo siano state previste ed a quale titolo debbano essere pagate dalla società produttrice di energia (…)".

Supportati da una consolidata giurisprudenza in merito, i giudici hanno quindi invalidato la convenzione ribadendo il principio secondo cui eventuali misure di compensazione a favore dei Comuni, comunque di carattere ambientale e territoriale e non meramente patrimoniali o economiche, possono essere previste solo da Stato e/o Regione nell'ambito del procedimento unico finalizzato al rilascio dell'autorizzazione.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google