Nextville - logo

News e articoli

9 Luglio 2018

Via libera a uso agronomico digestato prodotto con glicerina grezza

(Filippo Franchetto)

E' illegittima la normativa che preclude l'uso agronomico del digestato da impianti a biogas che utilizzano glicerina grezza prodotta da impianti di biodiesel, alimentati esclusivamente da residui di origine vegetale.

Con sentenza n. 6906 del 20 giugno 2018, i giudici del Tar Lazio hanno annullato gli articoli 22 e 29 e l'allegato IX del Dm 25 febbraio 2016. Non prevedendo la glicerina grezza (sottoprodotto del processo di produzione del biodiesel) nell'elenco dei materiali con cui può essere prodotto il digestato a destinazione agronomica, tali disposizioni impedivano di fatto la possibilità di venderla alle imprese produttrici di biogas. Infatti, l'inserimento di glicerina grezza nell'impianto di digestione faceva sì che il digestato così prodotto non potesse essere qualificato come "sottoprodotto" ma solo come "rifiuto".

Tale restrizione rispetto all'inserimento della glicerina grezza nei biodigestori non era giustificata – secondo i guidici – da alcuna ragione di tutela dell'ambiente o della salute umana, determinando anzi  un aumento di produzione di rifiuti da smaltire in discarica. Senza contare, infine, che la glicerina grezza, prodotta in misura pari a circa 15/20 kg per ogni 100 di kg biodiesel prodotto, ha come unico impiego possibile proprio l'alimentazione degli impianti a biogas.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google