Nextville - logo

News e articoli

10 Luglio 2018

Mipaaf: necessario sviluppare le agroenergie

(Filippo Franchetto)

Il nuovo ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Gian Marco Centinaio, ha illustrato alle commissioni Agricoltura di Camera e Senato le linee programmatiche del Dicastero.

In un passaggio del discorso, il ministro ha sottolineato l'opportunità di "puntare sulle agroenergie come fonte di integrazione al reddito delle imprese agricole", ricordando anche che gli ultimi incentivi per le rinnovabili elettriche (Dm 23 giugno 2016) sono scaduti il 31 dicembre 2017. Per questo, risulta "necessario ora pianificare l'intervento fino al 2020 di concerto con il Ministero dello Sviluppo economico e proseguire nello sviluppo delle agro-energie, sfruttando il potenziale di valorizzazione degli scarti e residui delle produzioni agricole e della gestione forestale sostenibile."

Le parole del neoministro sono state accolte positivamente da Piero Gattoni, presidente del CIB (Consorzio Italiano Biogas): "Puntare sulle bioenergie come fonte di integrazione al reddito delle imprese agricole è un segnale di attenzione importante verso un settore che ha investito negli ultimi anni oltre 4 miliardi di euro e creato 12.000 posti di lavoro (…) Attendiamo ora passi avanti nella stesura del cosiddetto Decreto FER 2, per poter consolidare un settore, quello del biogas agricolo, secondo in Europa per numero di impianti e primo ad aver sviluppato il modello del 'biogasfattobene', che permette al settore primario di diventare parte della soluzione ai problemi del cambiamento climatico, sfruttando il potenziale di valorizzazione degli scarti e residui delle produzioni agrozootecniche e agro-industriali e delle colture di secondo raccolto."

Ricordiamo che, in ogni caso, l'attesa per il "Decreto FER 2", che dovrebbe occuparsi specificamente di incentivi per biogas e biomasse, sarà probabilmente molto lunga; ad oggi, infatti, del provvedimento non esiste alcun testo o bozza preliminare. Più avanzato, invece, è l'iter dell'altro decreto che dovrà regolare per il triennio 2018-20 l'incentivazione delle altre rinnovabili elettriche: eolico onshore, solare fotovoltaico, idroelettrico, geotermia tradizionale, gas di discarica e di depurazione.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google