Nextville - logo

News e articoli

24 Luglio 2018

Rigenerazione impianti eolici, i modelli di attestazione

(Redazione Nextville)

Nella riunione tenutasi il 16 maggio scorso, l'ANEV ha sottoposto al GSE due modelli di autodichiarazione per l’attestazione dell’avvenuta attività di rigenerazione degli impianti eolici.

Due sono i modelli proposti dall’Associazione: uno riguarda i componenti rigenerati in data successiva a quella di pubblicazione delle “Procedure Operative per la gestione esercizio degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici ammessi agli incentivi” - pubblicate dal GSE il 20 dicembre 2017 - e l’altro per i componenti rigenerati in data antecedente a quella di pubblicazione delle Procedure stesse.

Il GSE ha valutato i modelli, li ha revisionati in conformità a quanto previsto dalle Procedure anzi citate e li ha messi a disposizione, allegandoli al resoconto della riunione (Allegato 1 e Allegato 2).

L'ANEV ha chiesto, inoltre, di prevedere, all’interno delle Procedure, oltre alla figura dell’officina specializzata, anche quella del fornitore e/o manutentore.

A tale proposito, il GSE ha ribadito che "solo l’'Officina specializzata' che ha effettuato l’intervento di rigenerazione può sottoscrivere la Dichiarazione sostitutiva di atto notorio (DSAN) attestante l’avvenuto ripristino delle normali condizioni funzionali e prestazionali del componente dal punto di vista tecnico e della sicurezza (Allegato 1)".

Il resoconto della riunione contiene altri chiarimenti su Garanzia d'origine e mancata produzione eolica, nuovo schema di decreto FER, procedure servizi ausiliari, revisione delle percentuali dei servizi ausiliari, frazionamento delle particelle catastali (vedi i Riferimenti in basso).

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google