Nextville - logo

News e articoli

11 Ottobre 2018

Cumulabilità Tremonti ambiente e Conto energia, ITALIA SOLARE chiede chiarezza

(Redazione Nextville)

L'associazione ITALIA SOLARE ha scritto all’Agenzia delle entrate, al MiSe e al GSE per sollecitare una soluzione del problema dell’incompatibilità tra tariffe incentivanti del III, IV e V Conto energia e la cosiddetta Tremonti ambiente.

Ricordiamo che il tema della compatibilità tra i due benefici è tornato improvvisamente alla ribalta lo scorso 22 novembre 2017, quando in una nota il GSE ha affermato che la detassazione di cui alla Tremonti ambiente non è cumulabile in alcuna misura con le tariffe incentivanti spettanti ai sensi del III, IV e V Conto energia. Il GSE inoltre precisava che, per poter continuare a godere delle tariffe incentivanti, evitando che il GSE le revocasse (per quel che è dato comprendere con effetto sin dal passato), era necessario che il soggetto responsabile dell'impianto rinunciasse al beneficio fiscale goduto comunicandolo all'Agenzia delle entrate entro il 22 novembre 2018. La nota del GSE era stata poi confermata dal MiSE il 12 dicembre 2017 in risposta a un'interrogazione parlamentare.

ITALIA SOLARE, però, fa notare che ad oggi mancano completamente le metodologie necessarie per potere "rinunciare" alla Tremonti Ambiente. L'associazione infatti ricorda che il contribuente che abbia ottenuto già il rimborso a seguito di versamento diretto da parte dell'Agenzia delle entrate "non possa tecnicamente, anche se volesse, restituire il beneficio ottenuto, non essendoci né un codice tributo per versamenti 'volontari' all’Agenzia delle entrate né idonea normativa e prassi che indichino gli interessi e le sanzioni da calcolare in presenza di versamenti volontari."

L'associazione invita,inoltre, il ministero dello Sviluppo economico a ripensare la posizione espressa dal precedente Governo e chiede al GSE di bloccare ogni attività di sospensione già in atto della tariffa incentivante sugli impianti che hanno fruito della Tremonti ambiente, vista l'incertezza operativa sul tema e in attesa di una chiara modalità di implementazione della "rinuncia".

Per la soluzione del problema, infine, ITALIA SOLARE chiede un pronto coordinamento tra Agenzia delle entrate e GSE attraverso un tavolo tecnico a cui è disposta a partecipare e a collaborare per fare luce sul tema.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google