Nextville - logo

News e articoli

6 Novembre 2018

Cessione del credito Ecobonus, ancora chiarimenti dall'Agenzia delle entrate

(Maria Antonietta Giffoni)

Il credito derivante dalla detrazione per gli interventi di riqualificazione energetica si può cedere anche alle società di somministrazione di lavoro, a patto che la società sia collegata al rapporto che ha dato origine alla detrazione stessa.

Con la Risposta del 5 novembre 2018, n. 61, l'Agenzia delle entrate torna sulla questione legata al requisito secondo cui la cessione del credito ad "altri soggetti privati" può effettuarsi solo quando tali soggetti siano collegati al rapporto che ha dato origine alla detrazione dedicata agli interventi di risparmio energetico.

Nel caso del quesito esaminato, la domanda è stata posta da una società che fornisce personale (società di somministrazione di lavoro) alle imprese appaltatrici di lavori per i quali è possibile cedere il credito e che, in taluni casi, assume appalti per opere che legittimano la cessione del credito, stipulando un'associazione temporanea di imprese fornitrici di beni e di servizi.

Può tale società essere annoverata tra gli "altri soggetti privati", a cui si può cedere il credito derivante dalle detrazioni per le riqualificazioni energetiche?

La risposta dell'Agenzia delle entrate è sì: tra i soggetti che possono accedere alla cessione del credito rientra anche una società che esercita l’attività di somministrazione lavoro, fornendo personale alle imprese appaltatrici di lavori che consentono la cessione stessa. Ciò anche nel caso in cui la stessa società "partecipi a un’associazione temporanea di imprese per l’assunzione di appalti relativi a opere che legittimano la cessione".

Ricordiamo che, con la Risposta del 31 ottobre 2018, n. 56, l'Agenzia aveva già affrontato il tema fornendo precisazioni a un contribuente che chiedeva se fosse possibile la cessione del credito gratuita da padre a figlio. Per maggiori informazioni vedi la news nei Riferimenti in basso.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google