Nextville - logo

News e articoli

23 Novembre 2018

Campania, istituito il catasto energetico regionale

(Maria Antonietta Giffoni)

Il nuovo castasto comprenderÓ sia quello dedicato agli Attestati di prestazione energetica che quello per gli impianti termici civili. NovitÓ anche sui controlli di efficienza energetica degli impianti e accreditamento dei certificatori.

A istituirlo è stata la Lr 20 novembre 2018, n. 39, con cui la Regione Campania ha recepito le disposizioni nazionali sulla prestazione energetica degli edifici e ha disciplinato le attività di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione ed ispezione degli impianti per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell’acqua calda per usi igienici sanitari.

Catasto APE

I certificatori energetici devono rilasciare e trasmettere l'Attestato di prestazione energetica esclusivamente tramite il Catasto regionale degli Attestati di prestazione energetica, parte integrante del Catasto energetico regionale. A implementarlo e gestirlo sarà la competente struttura regionale.
La legge specifica anche in quali casi deve essere prodotto l'APE, ricalcando sostanzialmente la discipina nazionale (per maggiori informazioni, vedi i Riferimenti in basso).

Accreditamento certificatori

L'accreditamento dei certificatori energetici si svolgerà esclusivamente per via telematica, mediante il software applicativo che sarà sviluppato nell'ambito del Catasto regionale degli APE e prevede la verifica della completezza e conformità della documentazione presentata, la registrazione nell'elenco regionale, l'assegnazione del codice di accreditamento per il rilascio e la trasmissione telematica degli Attestati di prestazione energetica aventi i requisiti previsti dal Dpr 75/2013.

In attesa che il catasto energetico regionale sia operativo, i certificatori energetici devono continuare a trasmettere gli APE con le modalità attualmente in vigore (per maggiori informazioni, vedi i Riferimenti in basso).

Controlli efficienza

Secondo quanto disposto dalla legge, il controllo di efficienza energetica è obbligatorio per gli impianti termici di climatizzazione invernale di potenza termica utile nominale maggiore di 10 kW e per gli impianti di climatizzazione estiva di potenza termica utile nominale maggiore di 12 kW, indipendentemente dalla fonte energetica utilizzata. Sono previste anche delle esenzioni (vedi i Riferimenti in basso).

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google