Nextville - logo

News e articoli

6 Dicembre 2018

Completamento riforma tariffe elettriche, ancora un rinvio

(Maria Antonietta Giffoni)

Per assicurare il rispetto del principio di gradualità della riforma e evitare di gravare troppo sulle famiglie, l'Autorità di regolazione per energia reti e ambiente ha previsto un ennesimo rinvio dell'ultimo step della riforma: si va al 1° gennaio 2020.

La riforma delle tariffe elettriche per gli utenti domestici, lo ricordiamo, prevede tre step, due già attuati nel 2016 e nel 2017 e uno ancora ancora da applicare. La delibera 582/2015/R/eel, in attuazione di quanto disposto dal Dlgs 102/2014, aveva previsto che l'ultimo step, consistente nel superamento della progressività delle componenti tariffarie a copertura degli oneri generali, si dovesse applicare a partire dal 1° gennaio 2018.

Per evitare che la concentrazione di interventi sulla bolletta elettrica, previsti a partire dal 1° gennaio 2018, generasse effetti economicamente poco sostenibili, l'anno scorso, con la delibera 867/2017/eel, l'Autorità aveva già previsto un primo rinvio al 1° gennaio 2019.

Tuttavia, l'applicazione del terzo step della riforma a partire dall'anno prossimo rischierebbe ancora di gravare troppo sulle famiglie, a causa della riattivazione degli oneri generali, "congelati" negli ultimi 2 trimestri del 2018. Per evitare che il completamento della riforma si sovrapponga agli effetti che deriveranno da questa riattivazione, con la delibera 626/2018/EEL l'Autorità ha rinviato  di un ulteriore anno l'applicazione del terzo step: fino al 31 dicembre 2019 si applicheranno ancora "le strutture tariffarie attualmente vigenti per le componenti a copertura degli oneri generali di sistema".

Dal 1° gennaio 2019 sarà invece completato il superamento della struttura tariffaria progressiva per la componente di dispacciamento DISPBT, applicata ai clienti aventi diritto alla maggior tutela.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google