Nextville - logo

News e articoli

6 Dicembre 2018

Cessione del credito, l'atto non è soggetto a registrazione

(Filippo Franchetto)

Con la risoluzione 84/E del 5 dicembre 2018, l'Agenzia delle entrate risponde ad alcuni interessanti quesiti riguardanti la cessione del credito per interventi di riqualificazione energetica e/o antisismici.

La risoluzione ricapitola i principali documenti dell'Agenzia delle entrate recanti regole e precisazioni sul meccanismo della cessione del credito. Vengono inoltre ribadite le caratteristiche principali della cessione del credito e le modalità e tempistiche da rispettare per poterne beneficiare.

Le ultime pagine della Risoluzione contengono i chiarimenti più significativi. L'ultimo quesito, infatti, riguarda il dubbio su quali specifiche formalità debbano essere rispettate, per rendere efficace la cessione del credito ai fini fiscali. E se, eventualmente, sia previsto un eventuale obbligo di registrazione dell'atto di cessione redatto in forma scritta, ai fini dell'applicazione dell'imposta di registro.

Secondo l'Agenzia, "non assume, (...), rilevanza la forma che viene utilizzata per procedere alla cessione del credito", dal momento che "la normativa in esame non detta, (...), regole particolari da seguire per il perfezionamento della cessione del credito né contiene prescrizioni in ordine alla forma con la quale la cessione deve essere effettuata". L'unica condizione prevista è che l'amministratore di condominio o il condomino incaricato comunichino all'Agenzia delle entrate l'avvenuto trasferimento del bonus.

L'atto di cessione, infine, anche se redatto in forma scritta, è esonerato dall’obbligo di registrazione, così come tutti gli atti e documenti relativi all’attuazione del rapporto tributario (articolo 5 della tabella allegata al Dpr 131/1986). L'esonero dall'obbligo di registrazione riguarda anche i casi in cui l'atto di cessione abbia la forma dell'atto pubblico o della scrittura privata autenticata.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google