Nextville - logo

News e articoli

2 Gennaio 2019

Bolzano, nuovi criteri per incentivi a efficienza energetica e FER

(Redazione Nextville)

La Provincia di Bolzano ha ridotto l'ammontare dei contributi disponibili per le rinnovabili, mantendendo invece quello per l'efficienza energetica; sono stati inoltre emiminate alcune tipologie di interventi poco richieste.

I nuovi criteri per la concessione degli incentivi sono stati regolamentati dalla Provincia con Dgp 1381/2018 (per persone fisiche, pubbliche amministrazioni ed enti senza scopo di lucro) e con Dgp 1380/2018 (per le imprese), che dal 1° gennaio di quest'anno sostituiscono rispettivamente la Dgp 168/2017 e la Dgp 269/2017.

Le domande di contributo, che devono essere presentate dal 1° gennaio al 31 maggio dell'anno di avvio dei lavori, possono riguardare una vasta gamma di interventi di efficientamento energetico (coibentazione, sostituzione finestre e serramenti, pompe di calore, ecc.) e di installazione di impianti a fonti rinnovabili (solare termico, fotovoltaico, eolico). Per le sole imprese, inoltre, è incentivata anche la realizzazione di audit energetici.

L'ammontare massimo dei contributi, calcolato come percentuale sui costi ammissibili, è variabile a seconda della tipologia di intervento e di beneficiario. È previsto un incentivo speciale per gli interventi di coibentazione eseguiti in condomini con almeno 5 unità immobiliari: in questi casi il contributo provinciale può arrivare al 70 % delle spese ammissibili.

Da segnalare, infine, anche alcune modifiche alla Dgp 1322/2016 che disciplina l'incentivazione degli impianti a biogas. La Provincia ha abbassato al 40% l'ammontare massimo del contributo (prima, poteva andare dal 45% al 65%) ed ha inoltre inserito - tra i requisiti tecnici - il "rispetto del carico di bestiame medio massimo", indicato nella tabella 1 allegata alla delibera.

Per i dettagli, invitiamo i lettori a consultare i Riferimenti in basso.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google