Nextville - logo

News e articoli

10 Gennaio 2019

Ecobonus 2019, il riepilogo sulle detrazioni

(Redazione Nextville)

L'Enea ha pubblicato un'utile tabella che riepiloga le percentuali di detrazione spettanti ai diversi interventi che possono accedere alle detrazioni fiscali per il risparmio energetico.

Dopo la conferma delle detrazioni per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici per tutto il 2019 -  arrivata con la legge di bilancio (Legge 145/2018) -  ecco l'utile tabella dell'Enea che riepiloga le diverse percentuali di detrazioni riconosciute ai singoli interventi ammessi all'Ecobonus, con qualche specifica in più a cura della Redazione Nextville.

Interventi ammessi all'Ecobonus Percentuale di detrazione riconosciuta
Serramenti e infissi 50%
fino al 31 dicembre 2019
Schermature solai
Caldaie a biomassa
Caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla Classe A di prodotto prevista dal Regolamento Ue 811/2013
Riqualificazione globale dell'edifico 65%
fino al 31 dicembre 2019
Caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A di prodotto prevista dal citato regolamento delegato (Ue) n. 811/2013 e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, appartenenti alle classi V, VI oppure VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02
Generatori di aria calda a condensazione
Impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione
Pompe di calore
Scaldacqua a pompa di calore
Coibentazione involucro
Pannelli solari termici
Sistemi di building automation
Microcogeneratori  
Interventi su parti comuni degli edifici condominiali (coibentazione involucro con superficie interessata superiore al 25% superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell'edificio) 70%
fino al 31 dicembre 2021
Interventi su parti comuni degli edifici condominiali (coibentazione involucro con superficie interessata superiore al 25% superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell'edificio + qualità media dell'involucro) 75%
fino al 31 dicembre 2021
Interventi su parti comuni degli edifici condominiali (coibentazione involucro con superficie interessata superiore al 25% superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell'edificio + il passaggio ad una classe inferiore di rischio sismico) 80%
fino al 31 dicembre 2021
Interventi su parti comuni degli edifici condominiali (coibentazione involucro con superficie interessata superiore al 25% superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell'edificio + il passaggio a due classi inferiori di rischio sismico)
85% 
fino al 31 dicembre 2021

Ricordiamo che la legge di bilancio 2019 ha anche prorogato, per tutto il 2019, le detrazioni fiscali del 50% per gli interventi finalizzati al recupero del patrimonio edilizio, tra cui rientra anche l'installazione di impianti basati sull'impiego delle fonti rinnovabili di energia, compreso il fotovoltaico.

Per conoscere tutti i dettagli su chi ha diritto alla detrazione e le modalità di accesso, consulta nei Riferimenti in basso le pagine dedicate alle due agevolazioni, aggiornate con tutte le novità introdotte dalla legge di bilancio 2019.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google