Nextville - logo

News e articoli

21 Gennaio 2019

Biometano e prestazione energetica edifici, norme UNI in consultazione

(Redazione Nextville)

L'Ente italiano di normazione ha messo in consultazione 4 progetti di norma sugli impianti di odorizzazione e i depositi di odorizzanti per gas combustibili; in consultazione anche una specifica tecnica sui fabbisogni termici degli edifici.

Biometano e biogas

Il Comitato Italiano Gas intende aggiornare le parti 1, 2, 3 e 4 della UNI 9463 del 2012. L’aggiornamento è necessario al fine di inserire nuove definizioni relative ai gas rinnovabili (Bio-gas, Bio-metano e Bio-Syngas). Questi i quattro progetti di norma messi in consultazione:

• il progetto UNI1605618: "Impianti di odorizzazione e depositi di odorizzanti per gas combustibili impiegati in usi domestici o similari - Parte 1: Termini e definizioni", che fornisce le definizioni dei principali termini utilizzati per gli impianti di odorizzazione e depositi di odorizzanti per gas combustibili definiti dalla UNI EN 437.

• il progetto UNI1605619 "Impianti di odorizzazione e depositi di odorizzanti per gas combustibili impiegati in usi domestici o similari - Parte 2: Impianti di odorizzazione - Progettazione, costruzione, collaudo e sorveglianza", che stabilisce i criteri di progettazione, costruzione, collaudo e sorveglianza degli impianti di odorizzazione associati alle reti di trasporto e di distribuzione dei gas combustibili definiti dalla UNI EN 437.

• il progetto UNI1605620 "Impianti di odorizzazione e depositi di odorizzanti per gas combustibili impiegati in usi domestici o similari - Parte 3: Depositi di odorizzanti - Progettazione, costruzione ed esercizio", che specifica i criteri di progettazione, costruzione ed esercizio dei depositi di odorizzanti per gas combustibili definiti dalla UNI EN 437.

• infine, il progetto UNI1605621 "Impianti di odorizzazione e depositi di odorizzanti per gas combustibili impiegati in usi domestici o similari - Parte 4: Modalità di fornitura di odorizzanti", che specifica i criteri che, ai fini della sicurezza, devono essere seguiti per la fornitura degli odorizzanti di gas combustibili definiti dalla UNI EN 437 e per l'impiego dei contenitori mobili per odorizzanti.

Prestazione energetica degli edifici

Il progetto UNI1604763 "Prestazione energetica degli edifici - Fabbricato", futura specifica tecnica che intende sostituire UNI/TS 11300-1:2014, fornisce dati e metodi per la determinazione del fabbisogno di energia termica dell’edificio per la climatizzazione estiva e invernale.
La specifica tecnica, di supporto alla legislazione nazionale in materia di efficienza energetica degli edifici, definisce le modalità per l’applicazione nazionale della UNI EN ISO 52016-1:2018 "Prestazione energetica degli edifici - Fabbisogni energetici per riscaldamento e raffrescamento, temperature interne e carichi termici sensibili e latenti - Parte 1: Procedure di calcolo".

I soggetti interessati possono inviare le proprie osservazione entro il 31 gennaio 2019, servendosi della banca dati dell'UNI (vedi i Riferimenti in basso).

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google