Nextville - logo

News e articoli

23 Gennaio 2019

Il decreto incentivi FER è stato inviato a Bruxelles

(Filippo Franchetto)

Con l’invio del provvedimento alla Commissione europea, sta finalmente per volgere al termine il lungo iter di approvazione dello schema di decreto ministeriale di incentivazione alle fonti rinnovabili elettriche.

La notizia della notifica del provvedimento alla Commissione Ue non proviene dal MiSE, bensì da una comunicazione dell’onorevole Federico D'Incà (M5S): "Con l’invio a Bruxelles della bozza del nuovo decreto Fer può considerarsi conclusa in modo positivo la prima fase della battaglia contro la speculazione del mini idroelettrico che ho intrapreso sin dalla scorsa legislatura".

Nel testo inviato alla Commissione sembrerebbe essere stato recepito il parere del ministero dell’ambiente in materia di mini-idroelettrico; il decreto, quindi, nonostante l’opposizione di diverse Regioni e Province autonome, "non consentirà l’accesso ai nuovi incentivi per tutti gli impianti che non rispetteranno la tipologia costruttiva a impatto zero sui corpi idrici".

Secondo quanto previsto dallo schema di decreto, il primo bando su aste e registri dovrebbe svolgersi già il 31 gennaio 2019. Resta da capire se l’ok della Commissione europea potrà avvenire in tempo utile per rispettare questa prima scadenza.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google