Nextville - logo

News e articoli

25 Gennaio 2019

Efficienza energetica, lettera di infrazione Ue per l'Italia

(Maria Antonietta Giffoni)

La Commissione europea ha deciso di inviare una lettera di costituzione in mora all'Italia, chiedendo il corretto recepimento della direttiva europea sull'efficienza energetica.

La medesima lettera è stata inviata anche ad altri 14 paesi europei: Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Francia, Grecia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Polonia e Portogallo.

Ricordiamo che la direttiva sull'efficienza energetica (2012/27/Ue) è stata recepita in Italia con il Dlgs 102/2014 e che gia nel marzo del 2015 la Commissione europea aveva aperto una procedura di infrazione nei confronti del nostro paese per l'incompleto recempimento della medesima direttiva. I rilievi di allora furono sanati con il decreto legislativo 18 luglio 2016, n. 141, che modificò il Dlgs 102/2014 proprio per mettere fine alla procedura di infrazione.

Venendo a oggi, non si conoscono i dettagli di questa che sembra essere una nuova lettera di infrazione. Nel comunicato stampa della Commissione si legge solo che "a norma della direttiva, tutti i paesi dell'Ue sono tenuti a utilizzare l'energia in modo più efficiente in tutte le fasi della catena energetica, dalla produzione al consumo finale".

L'Italia e gli altri Stati membri avranno due mesi di tempo per replicare alle argomentazioni addotte dalla Commissione. Vi terremo informati.

Per rimanere aggiornati sulle novità di Nextville vi invitiamo a iscrivervi alla nostra newsletter quindicinale gratuita. Iscriviti qui.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google