Nextville - logo

News e articoli

29 Gennaio 2019

Riduzione decurtazioni incentivi FER, passo indietro del Parlamento

(Redazione Nextville)

Ieri pomeriggio, 28 gennaio 2018, l'emendamento sulla riduzione delle decurtazioni per le violazioni rilevanti nei procedimenti di erogazione degli incentivi alle fonti rinnovabili stato dichiarato improponibile.

Nella mattinata di ieri avevamo pubblicato un approfondimento a cura di Francesco Arecco e Lucia Bitto che, con dovizia di particolari, avevano commentato l'emendamento al "decreto semplificazioni", approvato qualche giorno prima in Commissione I del Senato.

L’emendamento prevedeva una riduzione della forbice di decurtazione degli incentivi dall’attuale 20%-80% al 10%-50%, per le violazioni rilevanti nei procedimenti di erogazione degli incentivi alle fonti rinnovabili, e ulteriori riduzioni alle decurtazioni già previste per gli impianti fotovoltaici con moduli non certificati o con certificazioni contraffatte (dal 30% al 10% per impianti di potenza tra 1 e 3 kW e dal 20% al 10% per impianti di potenza superiore a 3 kW).

Siamo stati troppo ottimisti! Purtroppo, nel pomeriggio di ieri, l'emendamento è stato dichiarato improponibile. A seguito delle polemiche di questi ultimi giorni riguardo la mole di emendamenti (per lo più inconferenti) presentata al "decreto semplificazioni", il Senato ha, infatti, salvato solo 24 degli 80 emendamenti presentati. E tra questi non c’era quello relativo alle decurtazioni degli incentivi FER.

con rammarico che il settore apprende la notizia dello stralcio dell’emendamento che, tra l’altro, avrebbe chiarito anche l’applicazione temporale della decurtazione. Punto che rimane critico", afferma l'avvocato Bitto.

C'è speranza che la questione verrà riconsiderata nel prosieguo dell'attività legislativa? Per adesso tutto tace. Vi terremo informati.

Per rimanere aggiornati sulle novità di Nextville vi invitiamo a iscrivervi alla nostra newsletter quindicinale gratuita. Iscriviti qui.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google