Nextville - logo

News e articoli

31 Maggio 2010

Diritto di parola, di ascolto, di giudizio. Siamo cittadini o carne in scatola?

(Anna Bruno)

Il paese è alla deriva economica e istituzionale, per non parlar della politica. La crisi non è mai esistita, anzi c’era ma è superata, anzi stiamo meglio degli altri. Anzi no, improvvisamente è necessario un ritocco da 24 miliardi ma nessuno ha messo la mano nella tasca di nessuno.
E in mezzo a questo disastro, di cui nulla si capisce nei telegiornali, il governo e la maggioranza parlamentare hanno deciso che la legge più importante di tutte – la riforma indispensabile senza la quale l’Italia non campa – è quella sulle intercettazioni.
Non entriamo nel merito, è già stato detto tutto il dicibile da parte dei giornalisti, degli scrittori, degli editori, dei registi, della magistratura, degli organi investigativi, delle rappresentanze sindacali ecc., ecc.

Proviamo invece a guardare la faccenda da un altro punto di vista. E cioè: se da una parte c’è il rischio di mandare impuniti assassini, mafiosi e corrotti e dall’altra c’è il rischio di turbare la vita privata di qualcuno, esponendolo alla malevolenza dei media, noi cosa scegliamo? Scelta impopolare, ma necessaria, inutile tergiversare. La fuga di notizie e le montature scandalistiche, come l’errore giudiziario, le leggi ingiuste e le politiche sbagliate fanno parte del sistema. Sono i possibili errori di quel sistema occidentale che accanto ai tre poteri tradizionali dello Stato (legislativo, esecutivo e giudiziario) ha conquistato il diritto al “quarto potere”, quello dell’informazione.

Ma torniamo alla domanda semplice semplice a cui ognuno dovrebbe poter rispondere: quanto mi turba l’idea della cosca impunita e quanto mi turba l’idea che un pettegolezzo infanghi la vita privata del signor X prima che abbia superato tutti i gradi di giudizio che il nostro ordinamento gli garantisce?
I cittadini probabilmente non hanno dubbi su cosa scegliere, perché il buon senso non è del tutto perso nel paese.

Peccato, signor X, è stato sfortunato a finire sulle pagine dei giornali per questioni di donne, o di case, o di presunte tangenti, o di ipotetiche tasse non pagate: ma siamo un popolo civile, non prendiamo per oro colato tutto quel che scrivono i giornali. Signori X e Y e Z, vi preghiamo di credere che siamo un popolo civile, tanto è vero che vi abbiamo onorato come imprenditori o professionisti, votato come politici, adorato come sportivi. Siamo un popolo che sostiene i suoi leader.  Se la vostra preoccupazione è che vi sfugga qualcosa di molto privato, non preoccupatevi: siamo cittadini in grado di parlare, ascoltare e giudicare. Insomma, di pensare. Abbiate fiducia in noi. Non induceteci a supporre che insieme ai vostri scandali privati, abbiate intenzione di coprire anche i vostri scandali pubblici. E’ indegno di voi considerarci un popolo bue, o magari carne da macello. O addirittura già carne in scatola.

 

 

Edizioni Ambiente aderisce all’iniziativa congiunta di editori, scrittori e librai:

IN LIBRERIA I LIBRI SULLA LIBERTÀ



Comunicato stampa

La legge attualmente in discussione al Senato relativa alla pubblicabilità degli atti giudiziari approvata in Commissione Giustizia configura una grave limitazione della libertà di informazione dei cittadini.
 
Una libertà essenziale, tutelata non solo dalla nostra Costituzione ma anche dalla Corte europea dei diritti dell'uomo. Una libertà che si coniuga strettamente alla libertà di stampa che è la precondizione del lavoro di chi scrive, pubblica e diffonde i libri. Ci sembra importante dare un contributo alla riflessione e all’approfondimento di un tema centrale di ogni Stato di diritto, di ogni democrazia liberale. Riflessioni e approfondimenti che in gran parte sono contenuti nei libri: classici e contemporanei, di narrativa e di poesia, come di saggistica o manualistica.


Da qui l’iniziativa che promuoviamo come librai ed editori nella settimana dal 31 maggio al 6 giugno:

READING DI LIBRI SULLA LIBERTÀ NELLE LIBRERIE ITALIANE

Ciascuna libreria organizzerà ora e giorno delle letture con autori e lettori, secondo un calendario che verrà reso noto nei prossimi giorni.

La manifestazione di apertura si terrà al Teatro Quirino di Roma lunedì 31 maggio alle ore 17.00.

Parteciperanno editori, librai e diversi autori – tra cui Corrado Augias, Carlo Bernardini, Andrea Camilleri, Gianrico Carofiglio, Guido Crainz, Rosetta Loy, Valerio Magrelli, Alessandro Pace, Antonio Pascale, Christian Raimo, Stefano Rodotà, Giovanni Sartori, Tiziano Scarpa, Marco Travaglio, Nadia Urbinati, Chiara Valerio – che leggeranno brani di libri dedicati alla libertà, di informazione,di opinione e di scelta,di stampa.
 
Marco Cassini e Daniele di Gennaro (minimum fax)
Alessandro e Giuseppe Laterza (Editori Laterza)
Stefano Mauri (Gruppo editoriale Mauri Spagnol)
 
 
Hanno condiviso l’iniziativa finora:
 
I LIBRAI
Fabio Masi - Ultima Spiaggia - Ventotene
Cossavella - Ivrea
Libreria Pisanti - Napoli
Librerie Coop
Libreria Vesuvio Libri – San Giorgio a Cremano -
Nicoletta Maldini Libreria Trame -  Bologna
Libreria la Bibliofila – san Benedetto del Tronto (AP
LIBRERIA CARNEVALI - Foligno
Il caffè letterario - Bergamo
Rodrigo Dias – Croce - Roma
Edoardo Scioscia - libreria MEL e delle librerie Libraccio
Luigi L. Licci - Libreria Gulliver - Verona
Sonia Galli - Libreria Fahrenheit - Piacenza
Libreria Colombre - Erba
Giovanni Pelizzato – La Toletta
Martin Alber. - Libreria Buchgemeinschaft - Merano
A. Maria Veronesi - La Goliardica - Urbino
Libreria CUEU delle Edizioni QuattroVenti- Urbino.
Pier Franco Fadda - Libreria Mondadori - Nuoro
Fabio Caccia - La passeggiata librocaffè - Genova
Libreria Atene - Imperia
Libreria Nutrimenti - Napoli
Paolo Spinello e Eleonora De Agostini – Libreria Apogeo - Adria
Maurizio Mecozzi – Libreria Ven.pr.ed - Marino
Battistina Delle Piane - Libreria Libro Più - Genova
Alberto Ottieri – MelBookstore e Librerie Ubik
Martino Montanarini - Giunti al punto   
Dario Giambelli - Feltrinelli
Maria Laterza - Laterza Bari
Piera d'Annunzio e Armando Sanguini - le Librerie associate Pergamon  e L'altra Pergamon  ROMA
Pieranna Margaroli - Libreria Margaroli Snc – Verbania
Libreria minimum fax - Roma
Ugo Cundari – Libreria Loffredo - Napoli
Giorgio Pignotti – Libreria Rinascita – Ascoli Piceno
Lucia Re – Il seme - Roma
Pasquale Iacobino – Libreria Claudiana - Firenze
Francesca Boragno – Libreria Boragno – Busto Arsizio - Varese
Lavinia Ciuffa - Open Door Bookshop - 00153 ROMA
Volpe Antonio – LibriAmo-  Santeramo in Colle (BA
Enza Campino - Libreria Tuttilibri - Mondadori -Formia
Riccardo Campino - Libreria dei Sette -  Mondadori - Orvieto
Piera Dattena -  Libreria – Cagliari
Libreria Voltapagina - Mondadori - Roma
Tiberio Sarti -  Mondadori

GLI EDITORI
Marco Zapparoli – Marcos y Marcos
Salvatore Cannavò – Edizioni Alegre
Della Passarelli – Sinnos Editrice
Giuseppe Russo – Neri Pozza
Manuel Kromer – Claudiana
Antonio Sellerio–  Sellerio
Cecilia Palombelli – Viella Editore
Giannino Stoppani
Gianni Giorgi  – Garage960 Ed.
Ada Carpi e Andrea Palombi  – Nutrimenti srl
Danco Singer – Motta on line
Carlo Feltrinelli  – Feltrinelli
Luigi Brioschi  – Longanesi
Agnese Manni  – Manni editore
Ugo Magno  – Mesogea
Stefano De Matteis  – Ancora del Mediterraneo
Paolo Mieli  – Rcs Libri
Bruno Mari  – Giunti
Davide Musso – Terre di Mezzo Editore
Giulio Milani – Trans Europa Edizioni
Francesco Aliberti – Aliberti Edizioni
Massimo Vitta Zelman – Skira
Maria Grazia Mazzitelli – Salani
Daniela Di Sora  – Voland
Luca Formenton  – il Saggiatore
Lorella Fontanelli  – Epika Edizioni
Carmine Donzelli  – Donzelli
Roberto Coizet  – Edizioni Ambiente
Paola Soriga – Nuova Frontiera
Ginevra Bompiani Nottetempo
Elvira Zaccagnino – Edizioni La Meridiana
Riccardo Bassani – Edizioni Gorée
Pietro Biancardi – Iperborea
Daniele Olschki  – Leo S. Olschki
Annamaria Malato – Salerno Editrice
Lillo Garlisi  – Melampo Editore
Matteo Fago – L'Asino d'oro edizioni
Gaspare Bona –Instar Libri
Cooperativa Universitaria Catanese di Magistero
Elido Fazi  – Fazi Editore
Lorenzo Fazio  – Chiarelettere
Giovanni Carnevali  – Editoriale umbra
Agostino Quadrino – Garamond
Mario Argiolas  – Cuec Editrice
Antonio Napolitano  – Agenzia Libraria Editrice
Marco Tropea - Marco Tropea Editore
 
Contatti

Alessandro Grazioli
minimum fax – Ufficio stampa
cell. 348 3209427 – tel. 06.333.6545
alessandro@minimumfax.com

Nicola Attadio
Editori Laterza – Ufficio stampa
Cell. 3464936539
Tel. 0645465302
attadio@laterza.it

Giulia Civiletti
Chiarelettere - Ufficio stampa
Via Melzi d'Eril 44 - 20154 Milano
cell. 3485238601 - tel. 0200649632
giulia.civiletti@chiarelettere.it

 

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google