Nextville - logo

News e articoli

13 Marzo 2019

Meno rischi con i PPA multi-tecnologia

(Maria Antonietta Giffoni)

I contratti Power Purchase Agreement (PPA) basati su progetti che utilizzano una combinazione di fonti rinnovabili possono offrire un profilo di generazione pi¨ stabile e ridurre i rischi legati all'aleatorietÓ tipica delle FER.

Questo, in sintesi, quanto emerge dallo studio How multi-technology PPAs could help companies reduce risk, realizzato dal World Business Council For Sustainable Development (WBCSD).

I contratti a lungo termine con cui un'azienza accetta di acquistare elettricità direttamente da un produttore di energia da fonti rinnovabili sono sempre più diffusi. Nel solo 2018, sono stati siglati ben 13,4 gigawatt di contratti (PPA) relativi a energia da FER, più che raddoppiando il valore di 6,1 GW registrato nell'anno precedente (fonte Bloomberg).

Nonostante questa spedita crescita, molti sono i rischi legati ai PPA basati su fonti aleatorie come quelle rinnovabili: possibili alti costi di sbilanciamento, disallineamento tra domanda e produzione di energia, ecc.


I Power Purchase Agreement ibridi (o multi-tecnologia) possono ridurre questi rischi? L'attenzione dei ricercatori si è focalizzata su progetti ibridi solare-eolico, il cui "vantaggio maggiore - ha dichiarato Mariana Heinrich, responsabile per il clima e l'energia presso il WBCSD - è legato alla gestione della discontinuità delle fonti rinnovabili. Il profilo di generazione di entrambe le tecnologie è abbastanza diverso da permettere a una fonte di compensare l'altra, in particolare su base annuale piuttosto che giornaliera".

UN PPA ibrido FV-eolico può contribuire, inoltre, a mitigare i costi legati agli oneri di sbilanciamento: "se diverse tecnologie connesse alla rete nella stessa zona di bilanciamento - si legge nello studio -  possono essere gestite come un unico gruppo, l'effetto multi-tecnologia potrebbe ridurre l'esposizione ai costi di sbilanciamento. Ciò inciderebbe anche sulle condizioni commerciali di un PPA: se l'effetto riduce l'esposizione ai costi di sbilanciamento, può anche ridurre le commissioni per la gestione di tale rischio".

I PPA multi-tecnologia non sono ancora presenti sul mercato, ma "prevediamo che nel futuro saranno molti gli accordi stipulati di questo tipo. A prescindere dalla riduzione o meno dei rischi, le aziende inizieranno presto a siglare contratti di PPA ibridi", ha aggiunto la Heinrich.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google