Nextville - logo

News e articoli

8 Aprile 2019

Ecobonus veicoli green, al via le prenotazioni

(Maria Antonietta Giffoni)

Pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto contenente le modalitÓ operative per accedere agli incentivi per auto, moto e scooter green. A partire dalle 12:00 di oggi lunedý 8 aprile i venditori possono prenotare gli incentivi sul portale del MiSE.

Con il Dm 20 marzo 2019, il Ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato le modalità operative per accedere agli incentivi previsti dalla Legge di bilancio 2019 (Legge 145/2018) per il sostegno alla mobilità sostenibile e cioè: sconti sul prezzo di acquisto di auto, moto e scooter elettrici o ibridi e detrazioni fiscali per l'installazione di punti di ricarica.

Per ricevere lo sconto, occorre recarsi dal venditore, fare un ordine di acquisto e versare un acconto. Il venditore, a sua volta, deve registrarsi sul portale del Ministero dello Sviluppo economico (vedi i Riferimenti in basso) e prenotare l'incentivo, inserendo i dati relativi all’ordine e all'importo versato in acconto.

Le prenotazioni possono essere fatte a partire dalle ore 12:00 di oggi 8 aprile 2019. Dalla prenotazione si avranno poi fino a 180 giorni di tempo per la consegna del veicolo.

Per assicurare procedure di prenotazione corrette e trasparenti, sul sito del Ministero sarà presente un contatore di risorse per mostrare in tempo reale i fondi disponibili.
Nella fase iniziale sono stati messi a disposizione, per un periodo di 120 giorni, 20 milioni di euro per le auto (categoria M1) e 10 milioni di euro per moto e scooter (categorie L1e e L3e).
Le risorse residue per l’anno 2019 saranno messe a disposizione con successive aperture dello sportello, che avverranno con specifici avvisi del Ministero dello Sviluppo economico.

Il Dm 20 marzo 2019 ha dato indicazioni anche sulle detrazioni per le stazioni di ricarica di veicoli elettrici: per beneficiare della detrazione per l’acquisto e la posa in opera delle infrastrutture di ricarica dei veicoli alimentati a energia elettrica, i contribuenti devono eseguire i pagamenti con bonifico bancario o postale o altri strumenti tracciabili (ad esempio, carte di debito, di credito e prepagate, assegni bancari e circolari). È necessario anche conservare le fatture, le ricevute fiscali, la ricevuta del bonifico e altra documentazione che comprova le spese effettivamente sostenute.

Per maggiori informazioni sull'entità degli incentivi e delle detrazioni vedi i Riferimenti in basso.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google