Nextville - logo

News e articoli

10 Maggio 2019

Futur-e, nuova vita alle centrali termoelettriche dismesse

(Filippo Franchetto)

L'area industriale di Pietrafitta (PG), caratterizzata dalla presenza di una vecchia centrale a turbogas non pi¨ funzionante, sarÓ al centro di un processo partecipato di riqualificazione dell'area nell'ottica dell'innovazione e della sostenibilitÓ.

Il protocollo d'intesa firmato ieri da Regione Umbria, Comuni di Piegaro e Panicale ed Enel Produzione rientra nell'ambito del progetto Futur-e, il piano di Enel per la riqualificazione di 23 impianti termoelettrici italiani a fonti fossili non più attivi o in fase di dismissione, che avranno una destinazione diversa da quella energetica. Nel caso di Pietrafitta, Futur-e coinvolge le sezioni PF3 e PF4 della vecchia centrale a turbogas, oggi spenta, mentre il moderno impianto a ciclo combinato rimane attivo con il gruppo di produzione PF5.

Da oggi e fino a luglio 2019, Enel e i Comuni di Piegaro e Panicale promuoveranno una campagna di ascolto del territorio, che vedrà il locale Museo Paleontologico "L. Boldrini", che si trova accanto all'area di Pietrafitta, agire da incubatore per le proposte e i progetti di riqualificazione dell'area. In un secondo momento verrà lanciato un concorso di progetti attraverso una procedura privatistica competitiva, per identificare e selezionare - prevedibilmente entro marzo 2020 - i soggetti interessati all'acquisto con progetti di riqualificazione dell'area.

Per i sindaci di Piegaro e Panicale, con la firma del protocollo di intesa "si sancisce la chiusura di un percorso lungo venti anni e si apre una nuova fase contraddistinta da un percorso chiaro e certo per questa area che ha come obiettivo finale la riconversione integrale del sito produttivo". Per gli amministratori locali, sono 3 gli elementi che qualificano il progetto Futur-e: tempi certi per le risposte ai progetti presentati dalle imprese del territorio; l'impegno rispetto alle risorse da destinare a sostegno dei progetti stessi; la definitiva esclusione di ogni ipotesi di inceneritore e di qualsiasi altra attività legata al ciclo dei rifiuti.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google