Nextville - logo

News e articoli

15 Luglio 2019

Verso soluzioni contrattuali semplificate per i progetti solari

(Filippo Franchetto)

L'Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili (IRENA) e Terawatt Initiative (TWI) hanno unito le proprie forze per promuovere la definizione di documenti contrattuali standardizzati in grado di accelerare la diffusione di impianti fotovoltaici.

L'iniziativa, denominata Open Solar Contracts, nasce dalla semplice constatazione che le complesse soluzioni legali e finanziarie attualmente impiegate per lo sviluppo dei grandi impianti fotovoltaici, difficilmente risultano applicabili ai progetti di piccola e media scala. I modelli contrattuali dei grandi progetti di energia rinnovabile, infatti, sono un'eredità dei "vecchi" contratti utilizzati da decenni nell'ambito del settore energetico "fossile", caratterizzato da numeri enormi e da grande complessità tecnico-finanziaria.

Open Solar Contracts, quindi, mira a riprogettare il quadro contrattuale esistente fornendo una documentazione contrattuale standardizzata, gratuitamente accessibile e progettata per essere applicata in ogni angolo del pianeta. L'approccio di Open Solar Contracts segue quattro principi fondamentali: semplicità, equità, innovazione e collaborazione. Semplicità significa sviluppare contratti snelli, basati su presupposti chiari e facili da comprendere e implementare. Equità significa bilanciare l'allocazione del rischio, ripartendo i rischi di investimento tra le parti interessate in modo equo ed equilibrato. Innovazione significa applicare una nuova visione alle pratiche contrattuali esistenti. Collaborazione, infine, significa coinvolgere più parti interessate e provare a bilanciare le diverse prospettive.

Per questo, il portale di Open Solar Contracts contiene 6 principali tipologie contrattuali (Power Purchase Agreement, O&M Agreement, ecc.), che fino al 30 settembre 2019 saranno disponibili per essere revisionate e/o commentate da parte di tutti i soggetti interessati. L'obiettivo, dunque, è quello di arrivare alla creazione di una sorta di contrattualistica "open source", che possa rimuovere alcuni degli ostacoli che oggi frenano molti sviluppatori di progetti solari su piccola-media scala o che operano nei paesi in via di sviluppo.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google